Hyundai Veloster - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Hyundai Veloster

Hyundai Veloster

La Hyundai Veloster è stata introdotta come un coupé sport compatto Nel momento in cui il produttore sudcoreano di automobili Hyundai ha cominciato la sua espansione in Europa, all'inizio degli anni novanta, il concetto di essere subito presenti sul mercato europeo più esigente con una Hyundai Coupé sportiva era puramente una questione di prestigio. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Mentre il design delle berline di quel periodo provenienti dall’Asia era percepito come sobrio, con l’offerta di questo coupé a due porte esisteva la possibilità di collegare strettamente il marchio di nuova costituzione Hyundai con l’estetica e le emozioni. Al termine della produzione della Hyundai Coupé nel 2009, gli europei hanno dovuto attendere quasi due anni prima che il produttore abbia offerto nuovamente una vettura nel segmento Coupé. Per il 2011 il produttore aveva in programma in questo senso un doppio appuntamento: Quest’anno ha visto il lancio sul mercato europeo del grosso coupé Hyundai Genesis, nello stesso momento è stato inserito nella gamma anche un nuovo coupé della classe compatta, che sotto il nome di Hyundai Veloster avrebbe dovuto espandere l’offerta di veicoli sportivi.

Un concetto insolito per le portiere della Hyundai Veloster

Quando la Veloster ha debuttato nel 2007 durante il salone dell’automobile di Francoforte IAA, il progetto si è distinto per il suo design futuristico, dove gli sviluppatori hanno realizzato senza compromessi le richieste di un coupé sport. La successiva versione di serie si è appoggiata notevolmente a quel progetto, da dove ha preso caratteristiche come la coda svasata con un diffusore in posizione centrale che si estende verso l’alto e dove erano integrati i doppi terminali del sistema di scarico. Il vero fiore all’occhiello del modello è stato però custodito per la prima fiera di presentazione: La Hyundai Veloster disponeva di una portiera posteriore extra sul lato del passeggero. Questo ha reso il concetto delle portiere nella Veloster di serie ad essere un raro 1+2. Questo concetto insolito non era solamente una gag di design. La seconda portiera semplificava la salita nei due sedili posteriori del coupé tramite il lato del passeggero.

I passeggeri viaggiano sotto un tetto panoramico in vetro nella Veloster

Oltre alle linee con una lunghezza di 4,22 metri, una larghezza di 1,80 metri e un’altezza di 1,40 la Hyundai Veloster, nella versione di serie, ha anche utilizzato il progetto iniziale per la costruzione del tetto. Questo significa che sia i passeggeri nella parte anteriore sia quelli nella parte posteriore viaggiano nella Veloster sotto un lungo tetto in vetro. Tramite uno spoiler sul bordo del tetto la costruzione entra direttamente nel portellone posteriore in vetro.

Le motorizzazioni della Hyundai Veloster

Nel momento del lancio sul mercato la Veloster è stata equipaggiata solo con un motore da 1,6 litri con 103 kW (140 CV). È previsto inoltre l’inserimento nella gamma della Hyundai Veloster di un turbo aggregato da 1,6 litri, che dovrebbe mettere a disposizione del coupé sportivo compatto di Hyundai una potenza fino a 155 kW (211 CV).

Recensioni dei veicoli Hyundai Veloster

5 Recensioni

4,5