Peugeot RCZ

Peugeot Rcz

Peugeot RCZ

In particolare il modello cabrio con tetto in acciaio Peugeot 308 CC e la due posti Peugeot 208 CC hanno dimostrato di avere successo anche sui mercati esteri.

Le cabrio con tetto in acciaio forniscono esperienza per la sport coupé Peugeot RCZ

Con l’introduzione dei cabriolet con tetti in acciaio nel 2000, i francesi furono i primi ad offrire questa costruzione nei modelli aperti adatta anche per il periodo invernale. Con lo sviluppo di questa tecnologia era disponibile anche la conoscenza tecnica per la costruzione di un più piccolo sport coupé e la possibilità di offrire in questo modo una nuova classe di veicoli Peugeot. Effettivamente sono iniziati i lavori di sviluppo e nel 2010 è stato consegnato un nuovo modello. Dopo decenni i francesi hanno eliminato la nomenclatura caratterizzata da codici numerici. Lo sport coupé fu battezzato Peugeot RCZ, con cui l’aspetto sportivo doveva essere sottolineato.

La Peugeot RCZ è stata sviluppata dal progettista tedesco Reinmöller

Per il produttore francese la Peugeot RCZ era per molti versi una premiere. Era il primo sport coupé del marchio con il logo del leone e rappresentava nello stesso momento un nuovo sviluppo e un ampliamento della gamma di veicoli. Inoltre, Peugeot stava cercando un partner esterno per la costruzione. Il nuovo sport coupé è stato realizzato in Austria dalla Magna Steyr. La base di costruzione per la 2+2 posti Peugeot RCZ era il modello compatto Peugeot 308. Il design è stato realizzato in gran parte dal tedesco Boris Reinmöller, che lavora nel team creativo di Peugeot dal 2000.

La Peugeot RCZ mostra il nuovo volto del marchio Peugeot

Nella progettazione dello sport coupé Reinmöller ha considerato le direttive per il nuovo volto del marchio dei modelli Peugeot che erano sviluppate in questo periodo. In concreto questo significava: fanali anteriori allungati di forma ellittica così come una griglia del radiatore stretta e suddivisa invece della bocca di squalo di grandi dimensioni, che era stato in precedenza un tratto caratteristico per molti veicoli di Peugeot. Le sue corte prominenze e la parte anteriore e di coda massiccia e arrotondata hanno anche sottolineato, nella Peugeot RCZ, le caratteristiche essenziali di un veicolo sport coupé.

Le sporgenze marcate del tetto sono un segno distintivo nell’aspetto della Peugeot RCZ

Il coupé, con una lunghezza di 4,30 metri, oltre ad 1,84 metri di larghezza e un’altezza di soli 1,36 metri, ha mostrato i propri accenti di design tramite la costruzione del suo tetto: Sporgenze marcate sul lato del conducente e del guidatore supportano la dinamicità nell’aspetto della Peugeot RCZ. Questo era comunque più che solo una fantasia di design, poiché grazie alle sporgenze del tetto poteva essere ottimizzata la dinamica. Anche i passeggeri hanno beneficiato della forma nella struttura del tetto. Negli interni era presente uno spazio maggiore per la testa.

Le motorizzazioni della Peugeot RCZ

Per le motorizzazioni della Peugeot RCZ il produttore ha utilizzato motori turbo a quattro cilindri. Sono stati offerti due motori a benzina fino a 147 kW (200 CV) così come un 2,0 litri diesel, che ha messo a disposizione della Peugeot RCZ una potenza massima di 120 kW (163 CV).