Subaru Libero - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Subaru Libero

Subaru Libero

Prodotto negli stabilimenti della nota casa automobilistica con sede a Tokyo, dal 1983 fino al 1998, il Subaru Libero fu un minivan che condivise molte caratteristiche con il ben noto Subaru Sambar. Conosciuto in Giappone con il nome di Subaru Domingo e nel resto dell'Asia come Subaru Sumo, fu commercializzato in Europa con il nome Libero, mentre in Scandinavia e Regno unito come Subaru Columbuss. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Subaru Libero, il microvan giapponese

Fu concepito come evoluzione del micro-van Subaru Sambar, attraverso l'introduzione di paraurti e parafango di dimensioni notevolmente maggiori e la presenza di un motore più performante, che ne aumentò le prestazioni ma ne ridusse le potenzialità di mercato su suolo giapponese. In Giappone, infatti, i possessori di minicar che eccedevano i limiti stabiliti per volumetria e cilindrata, erano soggetti al versamento di una tassa di possesso, che altrimenti risultava gratuita.

Subaru Libero, motorizzazioni ed allestimenti

La Subaru Libero fu prodotta essenzialmente in due allestimenti: denominati E10 ed E12, corrispondenti alle due motorizzazioni previste, rispettivamente di 1.0 L e 1.2 L di cilindrata. Entrambi derivanti da un'evoluzione del motore della Subaru Justy, i motori 3 cilindri EF Subaru erano accompagnati da un trazione a quattro ruote motrici, inseribile manualmente attraverso un tasto presente sul cruscotto, mentre durante la marcia normale il veicolo procedeva con trazione anteriore. Per quanto riguarda la trasmissione il Subaru Libero presentava la possibilità di montare un cambio manuale a 5 marce, oppure un sistema di cambio automatico ECVT, ovvero ad una sola marcia, disponibile solo per i modelli prodotti dal 1994 e provvisti di trazione a quattro ruote motrici.

Ultime evoluzioni ed uscita di scena

Il Subaru Libero conobbe un moderato successo grazie soprattutto al fatto, che l'inusuale motorizzazione da 1.2 L di cilindrata fornisse delle prestazioni comunque superiori ai veicoli dello stesso segmento: divenne, per questo, un micro-van molto ricercato sul mercato delle auto usate. Conobbe un'ultima evoluzione nel 1997 grazie all'introduzione di un soffitto più alto e di un maggiore spazio a disposizione dei passeggeri fino ad arrivare ad una lunghezza di 3.45 m e ad una larghezza di 1.43 m. Fu progressivamente messo fuori produzione a vantaggio del nuovo Subaru Forester, notevolmente più capiente come capacità di carico, e provvisto di un più potente motore boxer da 2.5 L di cilindrata.