Porsche 924 - vendo e cerco usato o nuovo - AutoScout24

Trova la tua auto da sogno

Offerte per la tua ricerca

Offerte per la tua ricerca

Nel 1976 la Porsche 924 era il modello di base della Porsche

Quanto era consueto lo scambio
tecnico tra i due produttori di automobili Volkswagen e Porsche nel VW
Maggiolino, che era stato sviluppato in cooperazione dal fondatore
dell’azienda Ferdinand Porsche, e il  Porsche 356,
basato sulla tecnica del Maggiolino, negli anni 50, tanto era difficile
la cooperazione voluta dai due partner per la costruzione di un veicolo
sportivo. Il primo progetto, la Porsche 914, è stato
realizzato in cooperazione tra i tecnici di Wolfsburg e Stoccarda-
Zuffenhausen e immesso sul mercato nel 1969. Nel settore del marketing
e delle vendite c’era meno accordo. Tuttavia, la Porsche
aveva assunto il compito di costruire un successore per la VW-Porsche,
che avrebbe dovuto arricchire la gamma di modelli della
società controllata da VW, l’Audi. Quando la nuova
vettura sportiva era quasi terminata, la società di
Wolfsburg si tirò indietro. Questa era la
possibilità per Porsche di allargare il suo programma di
veicoli, il quale era dominato dalla Porsche 911 diventata ormai un
classico, ad un modello di base più conveniente. Nel 1976
è uscito dalla fabbrica un nuovo modello chiamato Porsche
924. Solo il fatto che per questi coupé prodotti fino al
1988 ha utilizzato molti pezzi di VW, inclusi i motori e che la
costruzione era eseguita negli stabilimenti Audi di Neckarsulm,
ricordava i piani originali.

Nella Porsche 924 il produttore ha costruito per la prima volta dei motori raffreddati ad acqua

Un’innovativa espansione nella linea del prodotto o una scioccante rottura con la
tradizione, questa era la domanda che si poneva la clientela
tradizionale di Porsche, quando nel 1976 la Porsche 924 era disponibile
presso i concessionari del marchio. Il motivo per questi due sentimenti
contrastanti: nella Porsche 924 i costruttori hanno abbandonato i
motori Boxer raffreddati ad aria, che per molti acquirenti erano visti
come l’anima della Porsche 911. Inoltre, anche il design
delle Coupé mostrava un’immagine di Porsche
totalmente nuova: fanali a scomparsa, cofano motore allungato, parte
frontale cuneiforme  e una grande lastra di vetro nel
portellone posteriore fornivano alla Porsche 924 un profilo molto
particolare.

Le motorizzazioni base e l’unità turbo per la Porsche 924

I motori in linea a quattro cilindri raffreddati ad aria della Porsche 924 provenivano
originariamente da Audi e questo coupé a trazione posteriore
di Stoccarda produceva 92 kW (125 PS), accelerando la Porsche 924 da
zero a cento in 9,6 secondi. La velocità massima raggiunta
da questo coupé superava leggermente i 200 km/h. Dal 1978 al
1980 è stato offerto anche un altro motore con 125 kW (170
PS), che è stato sostituito tramite il nuovo motore turbo.
In questa versione il coupé arrivava ai cento chilometri
orari in 7,8 secondi con un’accelerazione fino a 225 km/h.
Come opzioni per la trasmissioni erano disponibili un cambio automatico
e una trasmissione manuale a quattro marce, che è stata
sostituita con un cambio a cinque marce per i modelli costrutti a
partire dal 1980.

La Porsche 924 Carrera e la Porsche 924 S con un nuovo equipaggiamento del motore

Per soddisfare le aspettative sportive, che erano risposte nella Porsche, il produttore ha ampliato
nel 1981 la sua gamma di modelli Porsche 911 nella versione
già conosciuta della Porsche Carrera, con la produzione di una
piccola serie di veicoli da corsa con il nome di Porsche 924 Carrera
GT, GTS e GTR, che disponevano anche di un’omologazione per
la strada. I modelli con una massa ridotta erano riconoscibili
esternamente per i parafanghi più larghi e producevano nella
versione di punta fino a 276 kW (375 CV). Negli ultimi tre anni di
produzione dal 1985 fino al 1988, la versione di base del modello ormai
conosciuto come la Porsche 924 è stata dotata di un nuovo
motore fino a 118 kW (160 CV), con il quale questo coupé ha
raggiunto i cento chilometri orari in 8,2 secondi con una
velocità massima di 220 km/h. I motori montanti sulla
Porsche 944 presentata nel 1981, erano stati sviluppati sulla base
della Porsche 924 Carrera GT, che ha sostituito la serie 924 dal 1988.