Skoda Octavia - vendo e cerco usato o nuovo - AutoScout24

Trova la tua auto da sogno

Offerte per la tua ricerca

Offerte per la tua ricerca

La storia della casa automobilistica Skoda ha origine nel 1895: l'azienda è quindi la terza per età a livello mondiale fra i produttori di automobili. Due uomini iniziarono allora a produrre biciclette: il libraio Vaclav Klement e il meccanico Vaclav Laurin. Nella città di Mlada Boleslav, nell'odierna Repubblica Ceca, iniziarono a costruire biciclette con il melodioso nome di Slavia, ponendo le basi per la futura Skoda.


Nel 1899 Klement & Laurin fecero il passo successivo, producendo una motocicletta che riuscì perfino a prendere piede in Inghilterra. La creazione destò ammirazione per la speciale struttura del telaio, che proteggeva il motore, e per gli elementi di comando di nuovo tipo, posizionati sul manubrio. Cinque anni più tardi la due ruote fu dotata di un motore a 4 cilindri, 570 cm³, con potenza da 4,5 a 5 CV, e fece furore ai campionati mondiali del 1905.


Nello stesso anno fu prodotta anche la prima automobile. La Voiturette A, una piccola vettura sportiva con motore da un litro di cilindrata e due cilindri, segnò l'inizio dell'avventura automobilistica. Le fecero seguito - a partire dal 1907 - altri nove modelli. Dall'autovettura con motore V2 fino ai furgoni e agli autobus di grosse dimensioni, l'impresa di famiglia si cimentò in tutto. La passione per gli esperimenti la portò a sviluppare il primo modello a 8 cilindri con 4,9 litri di cilindrata.


Il successo riscosso dalle loro automobili permise ai fondatori di trasformare l'impresa in una società per azioni. Il capitale, che ammontava allora a due milioni e mezzo di corone, fu investito nella produzione di 250 automobili, facendo così della società il maggiore produttore di automobili del tempo. Esportava in tutto il mondo, in Germania, in Inghilterra, in Russia e perfino in Giappone.


Nel 1925 l'assortimento di prodotti comprendeva già, oltre a diversi modelli di automobili, autocarri e autobus, motori per macchinari agricoli e aeroplani. La crisi economica degli anni '20 impedì tuttavia all'impresa di espandersi ulteriormente. Per consolidare la propria posizione sul mercato, la ditta si fuse con la Skoda di Pilsen. Così rafforzata, la società poté far uscire dagli stabilimenti automobili a quattro, sei e otto cilindri, munite del logo attuale del gruppo Skoda, la freccia alata.


Nel 1930 il gruppo si poté permettere di scorporare la produzione di automobili. Nacque così la società per azioni produttrice di automobili Skoda. Popilar, Favorit, Rapid e Superb furono i nomi dei primi modelli prodotti.


La seconda guerra mondiale provocò l'arresto del programma di produzione allora in corso. Negli anni del conflitto furono prodotte jeep e componenti per armi, fuoristrada e il semirimorchio RSO. A partire dal 1946 la Skoda poté ripartire da capo e, in quel periodo a conduzione statale, la società sviluppò nel 1952 la prima automobile con carrozzeria a pontone, la Sedan (tipo 1200), facendo così da apripista a un tipo di design completamente nuovo. Con il nuovo look la Skoda Octavia come station wagon e la Skoda Felicia come cabriolet riscossero strepitoso successo, diventando i modelli più amati della casa.


Ma negli anni '60 e '70 lo sviluppo procedette a ritmo serrato e la Skoda dovette sforzarsi per non rimanere indietro. Nel 1987 la società riuscì nuovamente a riscuotere successo con le automobili della serie Favorit. Del modello a trazione anteriore furono prodotti, in tutte le varianti, oltre un milione di esemplari.


La situazione politica dopo il 1989 comportò per il governo ceco e per il gruppo la necessità di assicurarsi e di ancorarsi saldamente sul mercato internazionale con l'ausilio di nuovi partner. Già nel 1990 la scelta cadde su Volkswagen, alla quale Skoda si unì in una joint venture il 16 aprile 1991.


Il sodalizio con la casa tedesca rese necessari e anche possibili grandi cambiamenti in tutti gli ambiti della società, da allora chiamata Skoda automobilova a. s. Nel 1994 nacque la Skoda Felicia, dotata di un motore Volkswagen e nel 1996, sulla scia della nuova Golf, l'Octavia I, il primo modello a portare il nome di VW-Skoda. Dell'Octavia negli anni a seguire uscirono una versione station wagon e una 4x4.


Nel 2000 il nuovo modello Fabia ottenne il prestigioso "volante d'oro", un anno dopo fece la sua comparsa sul mercato l'elegante autovettura di media cilindrata Superb. Nel nuovo millennio la società si è dedicata in modo particolare alla sicurezza e al confort dei modelli Fabia, Octavia e Superb, investendo una quota non indifferente del suo budget nell'evoluzione dei sistemi ABS ed ESP. Già le vetture di piccola cilindrata come la Fabia sono dotate di impianto di climatizzazione e l'Ottavia 4x4 è ora equipaggiata della speciale frizione haldex, che garantisce il funzionamento ottimale della trazione integrale.


Mehr anzeigen