Volvo 960 - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Volvo 960

Volvo 960

La Volvo 960 è una berlina prodotta dalla casa motoristica svedese dal 1990 al 1998; nello stesso periodo fu venduta anche la versione station wagon del modello. Capostipite della serie 900, essa ebbe il complesso compito di rimpiazzare i modelli appartenenti alla fortunatissima, sotto il profilo commerciale, serie 700 (furono altissime le vendite dei modelli 740 e 760). Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Volvo 960: la degna erede della serie 700

Per bissare questo successo, Volvo decise di riutilizzare lo stesso pianale adoperato per assemblare la 740 e la 760, ma anche buona parte della meccanica presente su queste due autovetture. Poche le modifiche apportate al design complessivo della carrozzeria, reso maggiormente squadrato, in linea con il gusto imperante negli anni Novanta. La berlina della Volvo 960 presentava invece sensibili modifiche nella zona della coda, rispetto ai due modelli che l'avevano preceduta. Nuove le sospensioni posteriori, ridisegnato il frontale e cambiati i paraurti, la Volvo 960, nel suo complesso, aveva una linea che sembrava strettamente connessa alla 740 e alla 760. Gli interni, invece, furono ampiamente migliorati e giudicati dalla stampa di settore dell'epoca tra i più confortevoli in circolazione, nonché molto sicuri. Questo modello, pur essendo uscito nel 1990, era già dotato di poggiatesta attivi e di cintura posteriore centrale con pretensionatore.

Tre motori potenti e instancabili sotto il cofano della Volvo 960

Al momento del suo arrivo nelle concessionarie italiane, la Volvo 960 era equipaggiata con tre motori: uno alimentato a diesel (2.400 cm³ di cilindrata) e due a benzina. I propulsori a benzina erano un 16V turbocompresso, con una cilindrata di 1986 cm³, capace di erogare una potenza di 190 CV, e un 24V da 2922 cm³ di cilindrata (204CV) a iniezione. Quest'ultimo era disponibile solo con cambio automatico, a controllo elettronico, a 4 rapporti. Entrambe le versioni a benzina montavano una marmitta catalitica, grande novità in quegli anni.

Cambia il nome (V90 e S90), ma non la sostanza

Nel 1996 la Volvo 960 fu oggetto di un corposo restyling. Il frontale della vettura venne totalmente ridisegnato, mentre i paraurti furono ingranditi. Il motore 2.3 litri fu sostituito con un propulsore da 2.5 l 24V capace di erogare una potenza di 170 CV. Nel 1997 la Volvo 960 cambiò nome: la berlina assunse la denominazione di S90, mentre la station wagon di V90. Sicuro, affidabile ed estremamente spazioso, il modello non risente un granché del passare degli anni e ha ancora estimatori che lo cercano presso l'usato auto.

Recensioni dei veicoli Volvo 960

2 Recensioni

5,0