Volvo 850 - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Volvo 850

Volvo 850

La tradizione continua

La Volvo si è dimostrata pioniera in materia di sicurezza dei passeggeri e di marcia al più tardi quando nella prima metà degli anni Settanta ha lanciato sul mercato la sua Volvo 240 della classe media. I tipici paraurti anteriori e posteriori dotati di uno spesso rivestimento in gomma e i primi attacchi per airbag montati di serie su berline e SW dimostrano l'enorme importanza attribuita dalla casa automobilistica svedese alla sicurezza. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Volvo 850 - Carrozzeria

Con la serie Volvo 850, prodotta per la prima volta nel 1991 per rimpiazzare la serie 200, la casa svedese ha proseguito questa tradizione.

Berline e SW della serie Volvo 850

Con la Volvo 850 la casa svedese ha completato il suo programma della classe media delle serie Volvo 940 e Volvo 960 verso la fascia inferiore. La Volvo 850 è stato il primo modello della casa di Göteborg dotata dell’innovativo sistema di protezione Side Impact mirato ad evitare ferimenti ai passeggeri in caso di impatto sulla fiancata, che successivamente entrerà a far parte del programma standard di parecchie Volvo. Al momento del lancio sul mercato, la Volvo ha proposto inizialmente soltanto la berlina che, in virtù della sua lunghezza di 4,66 metri e della sua larghezza di 1,76 metri, era “cresciuta” notevolmente rispetto al modello precedente fabbricato per oltre vent’anni. La peculiarità di questa nuova berlina consisteva nelle larghe luci posteriori realizzate a mo’ di blocco. Anche la SW della serie, presentata due anni più tardi, colpiva per le sue luci posteriori ad evoluzione continua dal paraurti al bordo del tetto, che hanno caratterizzato sia la Volvo 850 che il suo modello successivo.

Modelli a benzina

Oltre al propulsore Diesel, nel periodo di fabbricazione delle berline e SW della serie Volvo 850 sono stati proposti fino a dieci motori a benzina di diversa potenza. Il modello base era dotato del motore da 2,0 litri e 93 kW (126 CV), che in versione turbo arrivava a 155 kW (211 CV). Nella classe di cilindrata da 2,5 litri erano disponibili propulsori dalla potenza fino a 125 kW (170 CV). La Volvo 850 a trazione integrale, proposta nel 1996 e rimasta in programma per breve tempo, sviluppava una potenza di 142 kW (193 CV). La motorizzazione "top" era costituita dai motori turbo dalla cilindrata di 2,3 litri, in grado di sviluppare una potenza di 184 kW (250 CV) nel modello Volvo 850 t5, e addirittura superiore nel modello 850 R, e di raggiungere una velocità massima di 250 km/h a bordo sia delle berline che delle SW.

Diesel e propulsione alternativa

A bordo della versione Volvo 850 Diesel proposta soltanto per un breve periodo tra il 1995 e il 1996, la casa svedese ha montato un motore dalla cilindrata di 2,5 litri e una potenza di 103 kW (140 CV) fornito dall’Audi. Il programma della motorizzazione è stato completato nel 1996 con i primi modelli Volvo Bi-Fuel, dotati di una propulsione ambivalente a metano. A seconda del motore di cui era provvista, la Volvo 850 poteva essere ordinata con cambio manuale a cinque marce oppure con cambio automatico. Dal 1997 la Volvo 850 SW è stata sostituita con la Volvo V70, e poco tempo dopo la nuova serie Volvo S70 ha preso il posto delle berline della serie 850.

Recensioni dei veicoli Volvo 850

10 Recensioni

4,8