BMW M2 - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

BMW M2

In casa BMW ruggisce la grintosa M2.

La BMW M2, presentata nell'ottobre del 2015, è stata accolta con entusiasmo in occasione del suo debutto mondiale, avvenuto al Salone dell'automobile di Detroit del 2016. A buon diritto può essere considerata l'erede della sportivissima BMW Serie 1M Coupé, introdotta nel 2011 e prodotta in soli 6.309 preziosi esemplari. La BMW M2 appartiene alla Serie 2, annunciata a ottobre 2013 e commercializzata a partire dal 2014. Questa riprende nel nome la leggendaria Serie 02 prodotta negli anni '60 e '70; l'assonanza è voluta, dato che la serie ormai storica e quella attuale si rivolgono allo stesso target medio-alto di clientela. La BMW M2 ricorda in particolare la mitica 2002 Turbo del 1973, la prima vettura turbo che sia mai stata prodotta in serie. La BMW M2 ha grinta da vendere e lo dimostra anche nel suo aspetto esteriore. La grembiulatura frontale è abbassata e presenta grosse prese d'aria, le fiancate hanno elementi a branchia che richiamano scattanti fasci muscolari, mentre la bassa sezione posteriore ha un impianto di scarico a terminali doppi. Gli pneumatici montano cerchi in lega importanti da 19 pollici e hanno dimensioni differenziate: 265/35 R19 dietro e 245/35 R19 davanti. Questo coupé ha un peso a vuoto di 1.495 kg e una struttura solida che racchiude un abitacolo dal design sportivo, ma che sa essere anche elegante e confortevole. Si distinguono in particolare i sedili sportivi di serie in pelle, il logo M su cambio e volante, nonché i rivestimenti interni in fibra di carbonio e Alcantara. Questa nuovissima vettura sarà molto richiesta anche nel mercato delle auto usate, in particolare grazie alla sua facilità di guida. Dispone ad esempio di Driver Assistant, un pacchetto che comprende applicativi innovativi, come Lane Departure Warning Identify, che avvisa in caso di involontario cambio di corsia. Approach Control Warning segnala invece la presenza di pedoni. La camera posteriore è un'alleata insostituibile quando si deve parcheggiare, mentre BMW Selective Beam garantisce un'eccellente visibilità notturna, senza che però vengano abbagliati gli altri automobilisti. Il dispositivo, infatti, identifica con prontezza la presenza di altre vetture e distoglie da esse la luce dei fari. Navigation System Professional è il navigatore di bordo dallo schermo particolarmente ampio, utilizzabile sia in modalità touch, sia con comandi vocali. L'applicativo Real Time Traffic Information lo rende ancora più efficiente. BMW M2 è una vettura non solo da strada, ma anche da pista; dispone quindi di App specifiche proprio per gli amanti dei circuiti. Tra queste c'è BMW M Laptimer App, che registra e analizza i dati di percorrenza di un circuito, ideale per chi vuole battere sempre nuovi record e sfidare gli amici in gare avvincenti. GoPro App comanda invece la GoPro videocamera, che può essere montata all'interno o all'esterno dell'abitacolo, per registrare video adrenalinici delle proprie prestazioni. Gli sviluppatori della BMW si sono divertiti a dotare questa brillante vettura di ogni tipo di equipaggiamento. Ecco allora Online Entertainment, che permette l'accesso a milioni di brani musicali, nonché Intelligent Emergency Call, che in caso di necessità fa partire automaticamente chiamate di emergenza.

Cambio doppia frizione e M Driver's Package: due interessanti optional.

La BMW M2 è fornita con cambio manuale a 6 marce di serie. Con questo tipo di cambio la vettura passa da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e percorre con 8,5 lt di benzina 100 km di strada combinata (urbana - extraurbana). Come optional è fornito invece il cambio a doppia frizione a 7 marce; questo innalza il peso a vuoto della vettura a 1.570 kg, ma porta innumerevoli vantaggi. Ad esempio abbassa a 4,3 secondi il tempo necessario per passare da 0 a 100 km/h, nonché fa scendere a 7,9 l il consumo per 100 km di strada combinata. Chi sceglie il cambio a doppia frizione si trova a disposizione la funzione Launch Control, per partenze più efficienti; può inoltre scegliere tra 6 diverse modalità di guida. Stability Clutch Control, poi, interviene nelle situazioni di sovrasterzo, mentre con Creep On Demand la vettura avanza a passo d'uomo senza bisogno di acceleratore. Smokey Burnout, infine, crea uno scenario da vero film d'azione, facendo fumare le ruote posteriori anche se si procede a bassa velocità. Nella versione di serie della BMW M2 il limitatore è fissato a 250 km/h. Con l'optional M Driver's Package, però, il limitatore può essere innalzato a 270 km/h.

Un motore potente per una vettura potente.

La BMW M2 monta un potente motore da 3 litri a 6 cilindri TwinPower Turbo, che eroga 370 cavalli e 465 Nm, che in overboost diventano 500 Nm. I semicuscinetti da banco e i pistoni sono ripresi da quelli della BMW M4; invece sono di nuova concezione il sistema di lubrificazione e la pompa supplementare.

Recensioni dei veicoli BMW M2

4 Recensioni

5,0