Jeep Liberty - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Jeep Liberty

Jeep Liberty

Sesto San Giovanni è un comune in Lombardia abitato da circa 81.000 abitanti. Il nome "Sesto" deriva dalla sua distanza in miglia da Milano, conteggiata lungo un'antica strada romana che collegava Monza a Milano. Sede di molte industrie e stabilimenti metallurgici ed elettronici, è il sesto centro abitato per popolazione della regione. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Jeep Liberty: un successo targato USA

Nel 2012, con oltre un milione di esemplari venduti, la Jeep Liberty è uscita fuori produzione ma resta un'icona nella storia dei fuoristrada. È un SUV compatto che nasce come ideale compromesso tra il Wrangler e la Grand Cherokee, e come il sostituto ideale della Cherokee. La Jeep Liberty possiede diverse migliorie tecnologiche rispetto alla concorrenza, difatti, è la prima a montare la cremagliera e il pignone dello sterzo, e ad alloggiare i due nuovi motori Power Teach sulle sue versioni: un 150 Cv da 110 kW L straight-4, ed un 210 Cv da 160 kW 3.7 L V6. Auto dell'anno 2002 negli Stati Uniti era offerta inizialmente in tre allestimenti sia a 2 WD che a 4 WD.

Uno stile inconfondibile

Molti sono stati i rifacimenti che, nel corso del tempo, hanno determinato le varie versioni in commercio della Jeep Liberty. La prima serie (1974-83) denominata SJ, esteticamente ricordava la Wagoneer e venne realizzata con allestimenti Laredo e Chief. La XJ è stata la seconda della serie e presentava sostanziali differenze rispetto alla sorella maggiore, dalle dimensioni più ridotte alla scocca portante rinforzata da longheroni, che la facevano risultare un modello più agile e leggero. Prodotta dal 1984 al 1996 ne fu realizzata una versione Pick-up e una a tre porte. La XJ subì anche un restyling a livello estetico con la modifica del gruppo luci posteriori e interni completamente rivisitati. Nel 2002 nasce la terza serie, denominata KJ che si differenziava dalle prime due per l'utilizzo di sospensioni a ruote libere al posto di un ponte anteriore, e di uno schema a molle elicoidali per migliorarne la resa su strada. Sul mercato italiano venne realizzata nel 2006 la quarta serie, la KK, che aveva un motore 3.7 V6 Powertech benzina o un 2800 TD quattro cilindri VM.

Jeep Liberty: le motorizzazioni

Nel panorama delle auto usate, è possibile trovare i diversi esemplari della serie Jeep Liberty in tutte le possibili motorizzazioni. Infatti la Jeep Liberty nella prima versione a benzina, era dotata di un motore da 4200 cm 6 cilindri, ma non mancarono le versioni da 2500 cm con 4 cilindri, e quelle più potenti che montavano un motore 3700 V6 Power tech. Nelle versioni diesel era montato un 2100 cm Renault, che venne sostituito in seguito, con un 2500 iniezione diretta della VM. Il passo successivo ha previsto l'utilizzo di un motore 2500 common rail che venne spinto fino a 2800 cm e implementato da una turbina che ne aumentò la potenza portandola da 160 a 177 CV.