Kia Soul EV - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Kia Soul EV

Kia Soul EV - Colore carrozzeria

Informazioni sulla Kia Soul EV

Anche presso la Kia Motors la mobilità elettrica fa tendenza. Con la seconda generazione della Kia Soul la casa automobilistica sudcoreana adesso offre, accanto a un motore a benzina e uno diesel, anche una variante elettrica pura: la Kia Soul EV è entrata nella primavera del 2014 nel mercato statunitense e all’inizio del 2015 anche in quello europeo. La sua produzione è iniziata nel novembre del 2013, dopo che nello stesso anno erano stati condotti diversi test con prototipi. Il tema “Mobilità elettrica“ presso la Kia è di recente introduzione, ma non è comunque del tutto nuovo. Dopotutto l’azienda aveva sviluppato già nel gennaio del 2011 la sua prima trazione full hybrid sotto forma del motore Theta-II HEV (HEV sta per Hybrid Electric Vehicles), e da allora l’ha istallata nella terza (TF) e quarta (JF) generazione della Kia Optima. La Kia Soul EV rimane comunque una totale novità per la Kia, perché viaggia a emissioni zero solo con il motore elettrico. È chiaro che con essa i sudcoreani dichiarano guerra alle dirette concorrenti VW E-Golf, BMW i3 o Renault ZOE; il nuovo modello, infatti, è disponibile a partire da 30.790 Euro, dunque costa più di 4.000 Euro meno della maggior parte delle sue omologhe elettriche, come la E-Golf da 34.900 Euro. Ma cosa troviamo per questa cifra? Glielo sveliamo noi:

Motore e accumulatore della Kia Soul EV

La motorizzazione viaggia veloce, anche se non abilita il rendimento massimo: il motore elettrico eroga fino a 81 kW (110 CV) e raggiunge un momento torcente di massimo 285 Nm. Tanto per confrontare: la prima VW E-Golf erogava fino a 85 kW (115 CV), ma al massimo 270 Nm. Nella BMW i3 il contrasto tra i 125 kW (170 CV) e i 250 Nm addirittura è ancora maggiore. Nella prestazione reale in accelerazione su strada la Kia Soul EV rimane però indietro: per lo sprint da 0 a 100 km/h necessita di 11,2 secondi, mentre alla E-Golf bastano 10,4 secondi (9,2 sec. alla nuova generazione del 2016) e alla i3 addirittura solo 7,3 secondi. La velocità massima è ridotta, come è tipico per i veicoli elettrici, a 145 km/h (nella E-Golf a 140 km/h, nella i3 a 150 km/h).

Per quanto concerne i consumi dei veicoli elettrici, questi sono dipendenti dalla velocità di crociera più che nei veicoli con motore termico, anche solo per il fatto che non c’è il cambio. Perciò le specifiche della Kia su un consumo medio della Soul EV di 14,7 kWh per 100 chilometri corrispondono al vero, finché si usa il veicolo per quello per cui è stato pensato: la città e brevi tratte interurbane. Negli spostamenti su autostrada a 130 km/h il consumo raggiunge velocemente valori di 25 kWh per 100 chilometri e oltre. L’autonomia secondo la Kia è di 212 chilometri. L’autonomia reale, risultata da diversi test, è in media di soli 165 chilometri. Con guida misurata, alto tasso di recupero e cambio sulla B dovrebbero poter essere superati i 200 chilometri.

Niente da ridire, al momento del lancio, sulla capacità di accumulazione di 27 kWh. Proprio questo, però, è uno dei motivi principali della veloce perdita di valore dei veicoli elettrici; già nel 2016, infatti, sono stati presentati i primi accumulatori da 60 kWh e oltre. L'accumulatore agli ioni di litio - polimero pesa 277 kg e si ricarica in poco più di 8 ore a una presa di corrente da 3,6 kW (in 4,5 ore a una da 6,6 kW). Se si ha a disposizione una presa da 230 Volt, ci vogliono da 12 a 14 ore. La soluzione più veloce sono le stazioni di ricarica a corrente continua da 50 kW o per la Soul EV addirittura da 100 kW:

La Kia Soul EV e CHAdeMO

Alla domanda, dove la Kia Soul EV prenda energia durante gli spostamenti, si incappa però in un problema tecnico, che non ha a che fare con il prezzo relativamente conveniente del modello, ma con la sua origine. Per veloci ricariche DC la Soul EV è dotata della cosiddetta interfaccia CHAdeMO per ricariche veloci in corrente continua (DC), uno standard di allacciamento alla rete elettrica usato soprattutto in Giappone e Corea, precisamente dai marchi Nissan e Mitsubishi e dai modelli BMW e VW assemblati per il Giappone. In Europa, però, è usato soprattutto il cosiddetto Combined Charging System (abbreviato CCS), che permette come Chademo la ricarica veloce in corrente continua fino a 50 kW. Invero esisterebbero anche adattatori tra CCS e Chademo, offerti ad esempio da Tesla. Da noi, però, finora non è stato possibile introdurre un tale adattatore come equipaggiamento di serie, mentre una rete di stazioni di ricarica Chademo sta nascendo adesso. Tanto per confrontare: all'inizio del 2014 in Germania c'erano 90 stazioni di ricarica veloce Chademo, in Giappone già 2819. Persino negli USA erano distribuite (beninteso su una superficie nettamente maggiore) già 934 stazioni. Gli USA, perciò, sono considerati il mercato più importante dopo Corea e Giappone per i veicoli di Kia. In Europa ci vorrà ancora un po' perché si possa ricaricare ovunque un veicolo elettrico con allacciamento Chademo. Fino ad allora sarà consigliabile pianificare gli spostamenti più lunghi con la Kia Soul EV un po' più dettagliatamente, per adattare il percorso all'ubicazione delle stazioni di ricarica Chademo. Tra parentesi, che si tratti di Chademo o CCS con adattatore, con 50 kW l'accumulatore della 5 porte si ricarica all'80% in 33 minuti.

Tecnica e dotazione della Kia Soul EV

In un veicolo elettrico i sistemi rigenerativi, come quello per recuperare l'energia in frenata, sono una dotazione di base. Lo sono anche nella Kia Soul EV, che inoltre usa una pompa di calore per ampliare il suo raggio d'azione e la tratta massima che può coprire, senza dover ricaricare. Esteriormente le dimensioni del veicolo sono aumentate; solo l'altezza è rimasta uguale. Anche la dotazione dell'abitacolo si è accresciuta: accanto al nuovo sistema di informazione ci sono sistemi di sicurezza come il controllo della pressione degli pneumatici o l'assistente per gli abbaglianti. Si aggiungono sistema di navigazione con touchscreen da 8 pollici, climatizzazione automatica programmabile, sviluppato sistema innovativo extra di riscaldamento e climatizzazione, che consuma poco la preziosa energia elettrica, e 7 anni di garanzia. Con un sovrapprezzo di 990 Euro si ottiene il pacchetto comfort P1 con sedili sollevati parzialmente in pelle, sedute posteriori riscaldate e altri dettagli. Lo spazio per i passeggeri è calcolato con generosità, mentre il bagagliaio da 281 litri non è molto spazioso. Quello che manca in ottica mobilità elettrica, è un limitatore di velocità con regolazione automatica della distanza e un connettore tipo 2 / tipo 1 per colonnine AC. I clienti devono acquistare quest'ultimo come accessorio. Viene fornito solamente il connettore a una presa Schuko.

Recensioni dei veicoli Kia Soul EV

6 Recensioni

4,9