BMW 316 - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

BMW 316

BMW 316

Lancio del modello iniziale della serie 3 nel 1975

Quando negli anni Settanta la BMW ha ampliato il suo programma verso la fascia bassa con la Serie 3, sembrava ancora inconcepibile che potessero esistere berline compatte dotate del marchio della casa automobilistica bavarese del tipo presentato alcuni decenni più tardi con il nome di Serie 1. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

BMW 316 - Carrozzeria

BMW 316 - Colore carrozzeria

Di fatto però i responsabili della casa monacense pensavano già di dividere la nuova Serie 3 in due classi di potenza, e di proporre accanto ai modelli di piccole dimensioni con motore sei cilindri anche alcune auto con motore quattro cilindri. Come modello base di questa classe è stata sviluppata una berlina dalla cilindrata di 1,6 litri che verrà inserita in programma nel 1975 con il nome di BMW 316, e che da allora rappresenta per tradizione il modello iniziale della Serie 3. A bordo di questa nuova berlina, proposta inizialmente soltanto in versione due porte, era stato montato un propulsore quattro cilindri che dotava la BMW 316 della prima generazione dalla potenza di 66 kW (90 CV).

Lancio della prima BMW 316 SW nel 1987

Dato che il modello base con motorizzazione più piccola doveva distinguersi dalle versioni sei cilindri anche attraverso la linea estetica, è stato provvisto di proiettori anteriori diversi e di una porzione di coda dalla linea differente. Soltanto per la Serie 3 della seconda generazione, proposta dal 1982 al 1994, è stato riproposto lo stesso design della BMW 316. Tra le altre novità di questo periodo vi è sicuramente il fatto che il modello iniziale in versione berlina era disponibile anche nella variante quattro porte oltre che due porte. Nel 1987 è stata lanciata una versione SW dal nome BMW 316i, a iniezione diretta, innovazione tecnica successivamente adottata anche a bordo della altre BMW 316.

BMW 316 coupé e berlina con coda spiovente

I motori a iniezione diretta dall’impronta sportiva hanno costituito lo standard a bordo della BMW 316i della terza generazione, prodotta negli anni Novanta. Dato che il modello con motore di partenza si vendeva bene, si è deciso di montare quest'ultimo anche a bordo di altre varianti di carrozzeria, che hanno valso alla serie 3 una differenziazione sempre maggiore. Le varianti berlina e SW sono state ora affiancate da una BMW 316 coupé e una versione tre porte con coda spiovente dal nome BMW 316 Compact. I motori sviluppavano una potenza di 75 kW (102 CV).

Nuove generazioni sia a benzina che Diesel

Dal 2001 la BMW 316 è stata proposta in versione ancora più sportiva in seguito all’introduzione della tecnologia Turbo a bordo del modello base in versione berlina, SW e auto compatta. Grazie al nuovo propulsore da 85 kW (115 CV), la BMW 316 è riuscita a superare la soglia dei 200 km/h. Nella generazione di modelli del 2007 la BMW 316 è stato montato un motore rielaborato dalla potenza di 90 kW (122 CV), che ha consentito di raggiungere quasi i livelli della BMW 318. Nel 2009 ha debuttato la BMW 316 con motore Diesel, inserito in programma come motore ad accensione spontanea di base per le versioni berlina e SW dalla potenza fino a 85 kW (115 CV) che, in virtù del suo consumo medio di circa 4,5 litri (118 g/km di CO2), risultava uno dei più parsimoniosi della Serie 3.

Recensioni dei veicoli BMW 316

261 Recensioni

4,3