Porsche 356 - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Porsche 356

Porsche 356

Con la Porsche 356 inizia la produzione in serie della casa automobilistica sportiva Molto prima che il costruttore di auto sportive di Stoccarda, Porsche, e il gruppo Volkswagen di Wolfsburg hanno fatto notizia sui giornali con investimenti, acquisizioni e fusioni, si era già stabilito uno stretto rapporto tra le due società. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Lo studio di design fondato da Ferdinand Porsche all’inizio degli anni trenta a Stoccarda, ha sviluppato i piani per il VW Maggiolino, che divenne uno dei modelli più prodotti nella storia automobilistica dopo la seconda guerra mondiale. Lo studio d’ingegneria incassò quindi i diritti per ogni maggiolino che era realizzato da Volkswagen. Questi fondi sono stati investiti nello sviluppo della propria auto sportiva che, nel 1948, con il nome di Porsche 356 fu realizzata come primo modello del produttore e fu costruita in quattro generazioni fino al 1965, prima che fosse sostituita dalla Porsche 911. Oggi i coupé e cabriolet della serie Porsche 356 sono famose e ricercate Classic Car.

Tecnica del Maggiolino per la Porsche 356

Che la prima generazione della Porsche 356 coupé, costruita tra il 1948 e il 1955, somigliasse ad una VW Maggiolino ribassato ed allungato non era certo un caso. Il design era, infatti, stato realizzato dagli stilisti di Porsche che in precedenza avevano disegnato anche la carrozzeria del Maggiolino. Anche tecnicamente il primo modello di Porsche era basato sulla prima Volkswagen. È stato costruito un motore boxer potenziato con raffreddamento ad aria, che è stato montato nella coda del veicolo ed alimentava le ruote posteriori della Porsche 356. Erano a disposizione quattro motori con tre classi di cilindrata con 1,0, 1,3 ed 1,5 litri, che sviluppavano tra i 29 kW (40 CV) e i 51 kW (70 CV). Il modello di punta della Porsche 356 Sport con un motore da 1,5 litri di cilindrata raggiungeva una velocità massima di 170 km/h. In confronto: la più piccola Porsche raggiunge solamente i 140 km/h. La Porsche 356 era disponibile come coupé a due posti e come cabriolet. Una versione purista aperta è stata inserita nella gamma nel 1954 con la Porsche 356 Speedster.

La Porsche 356 come coupé e cabriolet

La variante sportiva Speedster, che poteva essere guidata con i finestrini laterali rimovibili e un tetto in tessuto completamente a scomparsa, è rimasta nella gamma anche con la costruzione della seconda generazione della Porsche 356 tra il 1955 e il 1959 e fino a poco prima della fine della produzione di questa serie, prima di essere sostituita dalla Porsche 356 cabrio con normali interni. Le vendite si sono divise equamente su coupé e cabriolet, soprattutto poiché la due posti aperta, realizzata dal 1957, era disponibile anche un tetto rigido rimovibile al posto di quello in tessuto. Nelle classi di cilindrata da 1,5 e 1,6 litri il produttore ha offerto la Porsche 356 in quattro motorizzazioni. La versione di base poteva raggiungere i 44 kW (60 CV), mentre il modello sportivo con la denominazione Carrera, di nuova introduzione, poteva mobilitare fino a 81 kW (110 CV). Per la prima volta, una versione da strada della Porsche 356 ha cercato di raggiungere il limite di 200 km/h.

Con la versione sport della Carrera, la Porsche si trasforma in una vettura “cult”

Grazie a tali prestazioni su strada e, non da ultimo, grazie agli innumerevoli successi in pista la Porsche Carrera, entro la terza generazione della Porsche 356 (1959-1963), è diventata la quintessenza della cultura sportiva automobilistica tedesca. I coupé e cabriolet sono stati ancora offerti in una piccola versione di base con 44 kW (60 CV). Il futuro del veicolo era indirizzato però verso modelli più potenti con classi di cilindrata tra 1,6 e 2,0 litri, così come nelle versioni Carrera Sport con peso ridotto e fino a 96 kW (130 CV). Ciò inoltre ha caratterizzato l’ultima generazione del modello di punta della Porsche 356, prodotta dal 1963 al 1965. Verso la fine della produzione i coupé e cabriolet, prima dell’introduzione delle prime 911, erano offerti solo in due versioni con 1,6 litri di cilindrata ed avevano una potenza rispettivamente di 55 kW (75 CV) e 70 kW (95 CV).

Recensioni dei veicoli Porsche 356

1 Recensioni

5,0