Che cos'è un camioncino?

Un camioncino è, letteralmente, un piccolo camion, quindi un piccolo autoveicolo destinato al trasporto di merci. Anche se il termine è molto comune, non è una definizione precisissima, perché non corrisponde esattamente ad una delle categorie di veicoli definiti dal codice della strada. Tuttavia, la patente tipo B consente di guidare autoveicoli anche per trasporto merci fino ad una massa massima autorizzata di 3.500 kg, e quindi si può dire che un camioncino non dovrebbe superare questo limite. Ciò consente di guidarlo con la patente normale per autovetture (appunto quella di tipo B).

Tipologie di camioncini

Gli autocarri leggeri, appunto fino ad un peso non superiore le 3,5 tonnellate, possono naturalmente avere sia un cassone scoperto sia un vano di carico chiuso. In quest'ultimo caso, però, sono quasi universalmente definiti come "furgoni". Possiamo quindi considerare come veri e propri camioncini gli autocarri leggeri con cassone scoperto. Come tutti i veicoli per trasporto merci, anche i camioncini hanno sempre una cabina, che protegge il conducente e lo separa dai materiali trasportati.

 

Questa può essere più o meno grande; al giorno d'oggi si stanno diffondendo i camioncini con una cabina piuttosto capiente, con due file di sedili, che consentono quindi di trasportare, oltre all'autista, personale addetto al carico e scarico delle merci, oppure operai. Il cassone aperto è in genere provvisto di sponde e, almeno quella posteriore, è ribaltabile per facilitare il carico e scarico, così come a volte lo sono anche quelle laterali.

Equipaggiamenti speciali dei camioncini

Anche questi piccoli autocarri possono essere dotati di attrezzature particolari, come ad esempio di un pianale ribaltabile (per il trasporto e lo scarico rapido di carichi come la sabbia o la ghiaia). Altri possono essere dotati di una sponda idraulica montacarichi, oppure di una gru leggera installata subito dietro la cabina.

 

Tutti questi equipaggiamenti particolari servono, di nuovo, per facilitare le operazioni di carico e scarico. Ci sono anche camioncini con accessori ancora più specializzati (come ad esempio piattaforme elevatrici), ma è più opportuno considerarli separatamente come veicoli operatori, più che come piccoli autocarri destinati primariamente al trasporto di merci.

Le tendenze della produzione e vendita di camioncini

Questi camion leggeri sono veicoli pratici, maneggevoli, e che accedono più facilmente e capillarmente al territorio italiano, rispetto ai giganti della strada. Sono quindi i veicoli ideali per piccoli cantieri edili, magari in qualche sito di difficile accesso, ed inoltre per il trasporto locale di ogni tipo di merce che non richieda protezione dalle intemperie.

 

In effetti, con la ripresa economica la tendenza quanto alla produzione di autocarri leggeri in tutto il mondo è positiva negli ultimi anni. Lo stesso si può dire delle immatricolazioni di questi veicoli in Italia.

I produttori di camioncini

Non è facile avere delle statistiche separate per i camioncini (intesi, come detto sopra, come autocarri leggeri con cassone scoperto) perché i produttori di veicoli commerciali tendono a fornire insieme i dati relativi ai camioncini ed ai furgoni (a vano di carico chiuso) basati sugli stessi telai. Tenendo conto però del fatto che le vendite dei due sotto-tipi di camion leggeri vanno di pari passo, si può concludere quanto segue. In Europa, nel 2016 i principali produttori di camioncini sono stati, nell'ordine: la Daimler, la Volkswagen, la Iveco, la DAF e la Volvo.

 

Va osservato che alcuni dei camioncini più diffusi sono noti sotto un altro marchio, che però appartiene a una di queste grandi case; ad esempio, un modello di camioncino molto diffuso è della Mercedes-Benz, che però oggi appartiene alla Daimler. Se ci capita di osservare un camioncino Renault, vedremo il solito logo di questa storica casa produttrice, il cui ramo dedicato ai veicoli industriali, però, fa parte ormai del gruppo Volvo.

 

Questi sono i principali produttori europei, ma sul mercato del continente non va dimenticata la Ford, visto che nel 2016 faceva ancora la parte del leone nella vendita di autocarri leggeri. Osservando solo l'Italia, i veicoli di questa categoria più venduti in quello stesso anno sono quelli prodotti o dalla Iveco o dalla FCA attraverso la sua affiliata italiana Fiat Professional.

I principali modelli di camioncini

I modelli di camioncini più diffusi, comprati e venduti in Europa nel 2016, sono stati il Ford Transit, il Mercedes Sprinter, il Fiat Ducato, il Peugeot Partner, il Renault Master, il Renault Trafic, e il Volkswagen Transporter. Esistono poi molti altri modelli minori, tra cui altri di importazione sia dagli Stati Uniti sia dal Giappone, e di marchi minori (come Skoda o Dacia) che però appartengono ai grandi gruppi già menzionati.

In conclusione

Concludendo, i camioncini sono veicoli commerciali leggeri versatili, potendo trasportare sia merci che persone simultaneamente, non richiedono una patente C, e sono ideali per le piccole imprese e le attività artigianali, specialmente nel settore dell'edilizia.

Torna su