Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.
lancia-flavia-front

Lancia Flavia

1 / 2

Pro

-Comoda e paciosa -Allestimento completo e ottimo rapporto qualità-prezzo

Contro

-Stile troppo poco caratterizzato -Bagagliaio e visibilità posteriore insufficienti

Lancia Flavia in sintesi

Qui trovi una panoramica generale dell’auto Lancia Flavia inclusi i dati relativi alle caratteristiche principali, alla motorizzazione, all’equipaggiamento e altre informazioni utili relative al modello dell’auto. leggi di più

Usato a partire da:€ 5.000,-*
*Prezzo più basso su AutoScout24 nel mese scorso

Lancia Flavia: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Lancia è una Casa che ci ha regalato nel corso degli anni dei modelli a dir poco leggendari, i cui nomi sono rimasti nell’immaginario collettivo. Ardea, Appia, Aurelia, Fulvia, nei tempi recenti anche la mitica Thema, nonché la grande Flavia. Dotata di un rivoluzionario motore Boxer a quattro cilindri con cilindrata compresa tra i 1.5 e i 2.0 litri e con potenze che sulla 2000, unita alla iniezione meccanica Kugelfischer, arrivava a ben 126 CV, fu una delle grandi Lancia del passato, in grado di unire guidabilità, stabilità, raffinatezza tecnica e comfort sotto una linea eccezionale e diversa per ogni tipo di carrozzeria. Se infatti la berlina era disegnata da Piero Castagnero, la Coupé era opera di Pininfarina, la Flavia Sport di Zagato e la Convertibile di Vignale. Prodotta tra il 1960 e il 1971, la Flavia è stata per anni una delle più amate Lancia degli anni ’70, con tutte le sostitute che hanno provato a carpire un po’ della sua anima capace di unire guidabilità, stile e comfort.Continua a leggere

Ti interessa la Lancia Flavia

Tutti gli articoli

Modelli alternativi

Tra le varie 2000, Gamma, K e Lybra che sono succedute, l’unica che è riuscita a bissare il successo di Flavia è stata la mitica Thema del 1984, vendutissima in tutta Europa: non stupisce che, per il suo disperato rilancio nei primi anni ’10, Lancia abbia scelto proprio Thema e Flavia come nomi per ritornare al proprio passato. Rispetto alle mitiche vetture d’origine, però, le due vetture erano poco più che delle normali vetture Chrysler con il logo Lancia. Nello specifico, la Flavia del Terzo Millennio, lanciata nel 2012, altro non era che una Chrysler 200 Cabrio con il logo Lancia. Disponibile solo come convertibile, aveva dimensioni, motori e guidabilità da classica scoperta statunitense: paciosa, tranquilla e morbida, poco aveva a che vedere con la vera Flavia. Prodotta per un solo anno e prodotta in America, Lancia Flavia è stata un flop commerciale, ma oggi può essere una convertibile economica perfetta per l’estate.

Scopriamo allora dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti di Lancia Flavia.

Dimensioni Lancia Flavia

Le dimensioni della Lancia Flavia sono:

  • lunghezza 4,95 metri
  • larghezza 1,84 metri
  • altezza 1,48 metri
  • passo 2,77 metri

Da fuori, Lancia Flavia riprende al 99% le linee della Chrysler 200 Cabrio. Le modifiche, infatti, sono pochissime e mirate semplicemente a realizzare una versione ribrandizzata della scoperta americana. Rispetto alla coeva Thema e all’MPV Voyager, però, su Flavia le modifiche sono state davvero pochissime: la calandra, infatti, è identica a quella della Chrysler 200, dotata però di un listello superiore differente e con il logo Lancia al centro. Anche dietro, nella parte superiore del listello cromato che taglia il posteriore della vettura, l’unica differenza è il logo Lancia e il nome Flavia, mentre lateralmente cambia leggermente il disegno dei cerchi.

Per il resto, si tratta in tutto e per tutto di una Chrysler 200 Cabrio con i loghi Lancia. Il frontale sfoggia infatti due sottili fari anteriori, che contornano una calandra molto classica e un paraurti elegante e per nulla sportivo. Il cofano anteriore lungo porta poi lo sguardo verso l’abitacolo, coperto da una capote in tela che si “tuffa” nel vano posteriore. Il profilo laterale dimostra poi tutta la sua americanità, con un passo relativamente corto per le dimensioni di 4,95 metri, superiori a quelle di una BMW Serie 5. In coda, poi, lo stile è piuttosto riuscito, con un paraurti avvolgente e dei fari dallo stile originale. Stona, però, il piccolo terminale di scarico singolo posteriore. Concludendo con le dimensioni di Lancia Flavia, il bagagliaio con la capote alzata ha una capacità discreta con 377 litri, mentre con il tetto ripiegato la capacità scende a soli 198 litri, neppure troppo sfruttabili.

Interni Lancia Flavia

Gli interni di Lancia Flavia riprendono l’impostazione degli esterni: poca, pochissima Lancia e tanta, tanta Chrysler. Come per le linee della carrozzeria, trovare le differenze tra la Chrysler 200 e la “nostrana” Flavia è un gioco molto complicato. L’unica vera differenza è infatti la presenza del logo Lancia al centro del volante, e di sedili in pelle con rivestimenti curati dallo specialista Poltrona Frau. Il resto è tutto, esattamente identico, a cominciare da una plancia tipicamente americana, con tanta plastica nera e un disegno molto semplice.

Al centro della pancia troviamo poi una piccola consolle che sfoggia le bocchette dell’aria, lo schermo del navigatore da 6,5 pollici di origine Chrysler, i tasti per luci di emergenza e sedili riscaldati nonché un orologio analogico dallo stile decisamente retrò. Poco più in basso troviamo i comandi del clima fisici, la leva del cambio automatico dalla forma e dal funzionamento molto classico. Infine, davanti al conducente troviamo un volante dotato di grandi tasti multifunzione e un quadro strumenti analogico con illuminazione blu, molto classico e tradizionale. Concludendo con gli interni di Lancia Flavia, lo spazio è ottimo sia davanti che soprattutto dietro, proponendosi come perfetta auto per viaggiare in quattro adulti en plein air.

lancia-flavia-interieur

Motori Lancia Flavia

La gamma motori di Lancia Flavia è formata da un solo propulsore completamente americano. Sotto il lungo cofano anteriore di Lancia Flavia trova infatti posto un 2.4 della famiglia GEMA realizzato nei primi anni 2000 da un consorzio formato da Chrysler, Mitsubishi e Hyundai. Questo 2.4 litri è un quattro cilindri aspirato molto classico e pacioso, dotato di doppio albero a camme, blocco e testa in alluminio e variatore di fase. Nonostante queste caratteristiche, il 2.4 non è estremamente potente, con una potenza di 170 CV e una coppia di 225 Nm di coppia.

Numeri non terribili per un motore aspirato, che però si devono scontrare con la presenza di un cambio automatico a 6 marce prodotto da Chrysler e dotato di convertitore di coppia, nonché di un peso decisamente generoso di oltre 1.750 kg (1.781 per la precisione). Nonostante ci fosse nella gamma americana della 200 un più prestante 3.6 V6 Pentastar, l’unica opzione per la gamma motori di Lancia Flavia è stato il 2.4, accoppiato alla vetusta piattaforma JS sviluppata insieme a Mitsubishi e base anche di FIAT Freemont. Le prestazioni di Lancia Flavia, per questo, non sono esattamente eccezionali: accelerazione 0-100 km/h coperta in 10,8 secondi e 195 km/h di velocità massima.

Motori Lancia Flavia

Benzina

  • 2.4 quattro cilindri aspirato, 170 CV, cambio automatico a 6 marce, trazione anteriore

Prezzi Lancia Flavia

Per tentare di regalare una chance alla vettura, il listino prezzi di Lancia Flavia era dotato di una sola versione, completamente full optional, e offerta ad un prezzo concorrenziale. L’unica Lancia Flavia in commercio, la 2.4 automatica, era infatti proposta ad un prezzo di 37.900 euro, e offriva tutto: navigatore con schermo touch, impianto Hi-Fi della Boston Acoustics di ottima potenza, interni in pelle Poltrona Frau, sedili elettrici e riscaldabili, Cruise Control, specchietti elettrici riscaldabili, clima automatico, capote elettrica, fendinebbia e sensori pioggia e crepuscolare.

Ma oggi, quali sono i prezzi di Lancia Flavia? La vettura ha avuto un successo molto limitato: dalla fabbrica Chrysler del Michigan vennero prodotte solamente 450 Flavia per il mercato italiano, quello più “proficuo” per la scoperta italo-americana. Proprio per il suo scarso successo, Flavia è stata prodotta per poco più di un anno, tra il 2012 e il 2013. Per questo, trovarne una sul mercato dell’usato non è cosa facile, ma i prezzi sono davvero contenuti. Per una Flavia del 2012 con poco più di 100.000 km bastano 10.500 euro, mentre per una Flavia grigia immatricolata come esaurimento scorte a metà 2014 bastano 14.900 euro. I colori disponibili per Flavia erano solo tre: bianco, grigio o nero.

Lancia Flavia: concorrenti e conclusioni

Lancia Flavia è stata una vettura su cui persino Lancia non ha creduto, spendendo il meno possibile per “italianizzare” una scoperta tipicamente americana. E infatti, anche su strada Flavia non ha il portamento e l’eleganza tipica di una Lancia, bensì la paciosità e il comfort di una vera convertibile americana. Le sospensioni, il cambio, lo sterzo e il motore sono morbidissimi, estremamente filtrati e rilassanti, sviluppati per regalare il minimo impegno possibile alla guida. Le dimensioni generose di Flavia, poi, la rendono inadatta alle nostre città, dove la scarsa agilità e il motore poco pronto ai bassi regimi la rendono un po’ un pesce fuor d’acqua. Il suo habitat naturale sono le strade litoranee, da pennellare con un ritmo tranquillo e rilassato. Cercando le prestazioni, il cambio tira fuori un copioso effetto pullman, il motore ha il fiato corto e sospensioni e sterzo consigliano di abbassare le pretese.

La visibilità posteriore è poi piuttosto scarsa, così come lo spazio per i bagagli soprattutto a capote abbassata. Il comfort è invece ottimo, con un’ottima insonorizzazione e una capacità di assorbimento delle asperità encomiabile. Rispetto alle concorrenti, Lancia Flavia manca di quello charme e di quell’aura desiderabile che ne hanno minato il successo, insieme ad uno stile troppo poco italiano.

Nonostante i suoi difetti, però, oggi Lancia Flavia ha un ottimo rapporto qualità-prezzo, è comoda e ha una meccanica affidabile e collaudata. Il vero problema però sono le concorrenti di Lancia Flavia, decisamente più desiderabili: Audi A5 Cabrio, BMW Serie 3 Cabrio, Opel Cascada, Volvo C70, Mercedes Classe C Cabrio, Volkswagen Eos e Saab 9-3 Cabrio.

FAQ

Quanto vale una Lancia Flavia?

Lancia Flavia partiva, da nuova, da 37.900 euro nel suo unico allestimento Full Optional con motore 2.4 e cambio automatico. Oggi, Flavia parte da poco più di 10.000 euro e può arrivare fino a 15.000 euro.

Che motore ha la Lancia Flavia?

L’unico motore offerto su Lancia Flavia è un semplice 2.4 quattro cilindri aspirato a benzina da 170 CV, accoppiato ad un cambio automatico a 6 marce.

Quante Lancia Flavia sono state prodotte?

Secondo i dati trapelati, sono state prodotte per il mercato italiano circa 450 Lancia Flavia Cabrio.

Valutazioni sul veicolo per Lancia Flavia

1 Valutazioni

5,0

Altri collegamenti

Speciale