Abarth 500 - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Abarth 500

Abarth 500

Abarth 500: la city car dal cuore sportivo

La Abarth 500 è la versione sportiva della Fiat 500, curata dal famoso marchio di auto sportive che da oltre sessant'anni ha legato il suo nome a quello della casa torinese. La Abarth 500 fu svelata per la prima volta agli inizi del 2008, durante la cerimonia d'inaugurazione della nuova sede Abarth di Mirafiori, ed in seguito è stata presentata ufficialmente al Salone dell'Auto di Ginevra dello stesso anno. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Della versione Fiat da cui deriva, la Abarth 500 mantiene solo il nome e la "base" della carrozzeria, mentre i dettagli e la meccanica sono completamente diversi. Il frontale è caratterizzato da paraurti sportivo, una griglia maggiorata, cui sono affiancate altre due piccole griglie che convogliano l'aria verso i due intercooler di cui è dotata. Il paraurti risulta più sporgente, poiché deve contenere una turbina di dimensioni maggiorate; questo fa sì che la lunghezza aumenti di circa 12 cm rispetto alla versione Fiat. Le dimensioni, infatti, sono decisamente diverse: 365 cm di lunghezza, 162 cm di larghezza e 148 cm di altezza, che rendono la Abarth 500 più lunga, più stretta e più bassa del modello da cui deriva. Il bagagliaio è ovviamente di piccole dimensioni (soli 185 litri), ma si può estendere a 550 litri abbattendo i sedili posteriori. Al posteriore, la Abarth 500 si caratterizza per la presenza di un vistoso estrattore centrale e di un doppio terminale di scarico cromato ad uscite separate. Pur mantenendo lo stesso schema della Fiat 500, le sospensioni sono state leggermente modificate, aggiungendo delle barre antirollio su entrambi gli assi, in modo da ottenere un assetto ribassato e più rigido. La gamma si compone di numerose versioni differenti, caratterizzate da vari livelli di personalizzazione, sia dal punto di vista meccanico che estetico, una scelta che da sempre contraddistingue il marchio Abarth. Su strada la Abarth 500 fa valere le sue doti di sportiva compatta. Grazie all'assetto ribassato e alle sospensioni più rigide, offre un'agilità ed una tenuta eccezionali, mentre il basso rapporto peso-potenza le permette di essere incredibilmente scattante e di regalare sensazioni di guida da auto da corsa. Gli interni si presentano molto curati e ricchi di nuovi dettagli rispetto alla Fiat 500: innanzitutto spicca la presenza del volante sportivo e dell'indicatore di pressione del turbo, posto a sinistra del classico cruscotto a singolo quadrante. Quest'ultimo, inizialmente, abbinava un sistema analogico per il tachimetro e il contagiri ad un display digitale, posto al suo interno, per la visualizzazione delle altre informazioni per il guidatore. Sulle versioni più recenti, questo sistema è stato sostituito da una versione completamente digitale, basata su un display TFT da 7". L'abitacolo, già piuttosto ristretto sulla versione Fiat, risente ancor di più delle dimensioni ridotte, in particolare al posteriore, dove lo spazio per le gambe (e la testa) dei due passeggeri risulta abbastanza scarso. Ottima la qualità dei materiali e la scelta di utilizzare plastiche di colori e finiture diverse, una soluzione dal sapore rétro che rende unico il design degli interni. La Abarth 500 si pone come punto di riferimento delle sportive compatte, sia nel mercato del nuovo che dell'usato auto, piazzandosi in un segmento piuttosto scarno, nel quale va a competere principalmente con la Mini Cooper S e la Citroën DS3 Racing.

Abarth 500: una sportiva dalle mille anime

Come detto in precedenza, la gamma della Abarth 500 si compone di una grande varietà di versioni, tutte caratterizzate da soluzioni stilistiche e meccaniche differenti. Fra i tantissimi modelli disponibili, spicca la Abarth 500 Essesse, dotata di assetto ribassato con molle Eibach, freni maggiorati e un motore potenziato; disponibile anche nella versione "Koni", che si distingue per la dotazione delle omonime sospensioni. Altro modello interessante è la Abarth 500C, versione cabrio direttamente derivata dal modello base e successivamente dotata degli stessi kit di personalizzazione della berlina. Da segnalare anche le versioni "commemorative", come la Abarth 500 Opening Edition, in possesso di una dotazione di serie più ricca; la "Cabrio Italia" (dedicata ai 150 anni dell'Unità d'Italia) e prodotta in soli 150 esemplari. Oltre alla versione denominata "Da zero a cento", uscita in occasione del centenario della nascita di Karl Abarth, fondatore dell'azienda, così chiamata per via del cambio a rapporti ravvicinati che la rende ancora più rapida in accelerazione. Nel 2014 è entrata in produzione, in serie limitata di 65 esemplari, la Abarth 500 Track Package, dotata di uno speciale kit di personalizzazioni estetiche e di un pacchetto denominato "Abarth Track Experience", che permette ai possessori di avere accesso a diverse sessioni di guida su alcuni dei più famosi circuiti europei.

Abarth 500: potenza e divertimento allo stato puro

La gamma di motorizzazioni della Abarth 500 si compone di un singolo motore, il 1.4 T-Jet benzina di produzione Fiat, disponile però in varie versioni con potenze e soluzioni tecniche diverse. Il modello base eroga 135 CV ed è seguito da una versione potenziata da 140 CV con cambio automatico: entrambi raggiungono un consumo di 6,5 l/100 km. Le stesse motorizzazioni sono montate anche sulle versioni cabrio e su quelle personalizzate, che differiscono però negli allestimenti e nella dotazione di serie. Proprio quest'ultima è uno dei punti di forza della Abarth 500 e risulta ben più ricca della versione Fiat, specialmente per quanto riguarda la dotazione di sicurezza e di aiuti alla guida, fra i quali si possono citare i 6 airbag, l'ABS, il Torque Traction Control, il DSC, i sensori di parcheggio posteriori ed i vari kit estetici e meccanici delle versioni personalizzate.

Recensioni dei veicoli Abarth 500

3 Recensioni

5,0