Ferrari F12 - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Ferrari F12

Ferrari F12

Bergamo vanta ben 120 mila abitanti e, insieme al suo hinterland, ne conta circa 500 mila, distribuiti su una superficie di 340 chilometri quadrati. La città è caratterizza da due note zone: la Alta, con un centro storico cinto da mura e posizionato nella parte più elevata, e la parte Bassa, più moderna grazie ai recenti interventi di urbanizzazione. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Ferrari F12 - Colore carrozzeria

Ferrari F12berlinetta all'apice della potenza tecnologica Ferrari

Nel 2012 la casa di Maranello svela al pubblico, prima sul web e poi al Salone di Ginevra, la Ferrari F12berlinetta, una coupé a 2 posti supersportiva con motore a 12 cilindri. La Ferrari F12berlinetta è discendente delle gloriose Ferrari 250 GT berlinetta SWB, 275 GTB, 365 GTB/4 Daytona e delle più recenti 550 Maranello, 575 M Maranello e 599 GTB Fiorano. Il design dell'auto è opera del Centro Stile Ferrari in collaborazione con Pininfarina; le linee sono riassunte in un cocktail moderno e riuscito di superfici tondeggianti con spigoli e nervature. La parte frontale dell'auto è dominata da un muso largo, lungo e ribassato, composto in quasi tutta la sua interezza da una grande calandra anteriore di colore nero, con al centro il logo del cavallino rampante. Sul cofano è presente un ampio sfogo per far uscire l'aria calda dai radiatori, mentre i fanali a LED dal design aggressivo ed allungato conferiscono uno sguardo minaccioso alla vettura. La fiancata è slanciata e filante, solcata da una scanalatura marcata che ha inizio con uno sfogo d'aria dal vano motore. L'abitacolo è ben raccordato ed è arretrato rispetto alla vettura, con padiglione basso rispetto alla linea di cintura delle porte. Il posteriore della Ferrari F12 è un vero capolavoro di ingegneria e stile, in cui ogni elemento è armonioso e funzionale al tempo stesso. I due grandi fanali di forma rotonda sono posizionati molto in alto, alle due estremità, e sono contornati da una nervatura morbida e sinuosa che collega i fari all'appendice aerodinamica superiore della coda e agli estrattori d'aria, che si trovano nel paraurti posteriore. All'interno di questa armoniosa figura geometrica si trovano il cavallino rampante argentato e il caratteristico retronebbia rettangolare a LED, di chiara derivazione Formula 1.

Gli interni realizzati su misura per la Ferrari F12

La Ferrari F12berlinetta è realizzata su ordinazione, motivo per cui gli interni possono assumere carattere più sportivo o più elegante, a seconda delle scelte del cliente riguardo ai materiali dei rivestimenti, ai colori e agli abbinamenti dei numerosi accessori. L’intero abitacolo è confezionabile su richiesta e gusto dell’acquirente, come un abito di sartoria tagliato su misura. Di base però l’abitacolo è lussuoso, sportivo ma confortevole per due persone. Il cruscotto ha linee pulite ed è dominato al centro da 3 delle 5 bocchette totali di aerazione. Nella console centrale posta dietro al volante campeggia al centro il grande contagiri analogico con fondo scala a 10.000, in cui è inserito un piccolo display digitale che visualizza la marcia inserita. Tutti gli altri strumenti sono di tipo digitale e sono visualizzati in display a colori che si trovano ai lati del contagiri, compreso il contachilometri che segna velocità massima 360 km/h. Il volante sportivo ricoperto in pelle è ricco di tasti e levette, di chiara derivazione Formula 1. Il comando principale è rappresentato dal tasto rosso Engine Start per l’avviamento del motore, che si trova esattamente sotto al pulsante per il settaggio rapido del tipo di sospensioni, sul lato sinistro del volante. Sulla destra invece è collocata la levetta ereditata dalla Formula 1 per il settaggio dell’impostazione dell’auto. Il volante integra anche i tasti per gli indicatori di direzione e la gestione delle luci e del lampeggio, facendo scomparire di fatto le classiche leve devio luci; dietro al volante ampi e sottili paddle shift in carbonio consentono di cambiare marcia rapidamente.

La meccanica potente e raffinata della Ferrari F12

La Ferrari F12berlinetta è progettata e sviluppata su un telaio Ferrari in lega leggera d’alluminio, che è in grado di garantire rigidità, leggerezza e sicurezza elevatissime, tali da rendere non necessario il ricorso ai materiali compositi. Un livello tecnologico tale è stato raggiungibile anche grazie agli studi e alle esperienze maturate tramite il programma 599XX. Il motore anteriore a 12 cilindri a V di 65° di cilindrata 6.262 cc è in grado di sviluppare 740 CV di potenza a 8.250 giri ed una coppia di 690 Nm a 6.000 giri, ma già disponibile a 2.500 giri per l’80%. Questa unità, abbinata ad un cambio automatico robotizzato di tipo F1 a doppia frizione e 7 rapporti, consente alla Ferrari F12 di raggiungere velocità superiori a 340 km/h, nonché accelerazioni da 0 a 100 km/h in 3,1” e da 0 a 200 km/h in soli 8,5. Lo schema meccanico è di tipo Transaxle con cambio e differenziale al posteriore: una soluzione ideale per la ripartizione dei pesi della vettura, che ha massa complessiva pari a kg 1.525. Il differenziale autobloccante a controllo elettronico unito alle sospensioni indipendenti, ai quattro potentissimi freni a disco e agli ampi pneumatici super ribassati, consente di trasmettere l’enorme potenza al terreno in grande sicurezza. I cerchi in lega hanno dimensione 20”, necessaria per consentire l’alloggiamento ed il raffreddamento dei freni carbo-ceramici Brembo, che risultano efficaci in ogni condizione d’uso. Il propulsore della Ferrari F12 è omologato Euro 5, con emissioni di CO2 pari a 350 g/km in configurazione HELE ed un consumo indicativo di 15 litri per 100 km. La Ferrari F12berlinetta è oggi disponibile sono nella versione coupé, ma non è da escludersi che la gamma possa essere ampliata con serie speciali limitate con ancora maggiori prestazioni, oppure in una versione spider o barchetta. Nel 2014 intanto Ferrari ha realizzato un prototipo one-off, denominato F12 TRS, che mantiene invariata la meccanica F12 per concentrarsi in una rivisitazione della carrozzeria, ora di tipo barchetta, e degli interni. Secondo quanto dichiarato, la Ferrari F12 TRS si ispirerebbe alla 250 Testa Rossa del 1957, esempio di bellezza eterna. La Ferrari F12 ha un prezzo base di listino di 270.000 euro e rappresentava, al momento della sua presentazione, il massimo livello tecnologico mai applicato dalla Ferrari ad una vettura di serie. Ciò garantirà anche nei prossimi anni alla Ferrari F12 un importante futuro prima nel mercato delle auto usate ed un possibile futuro nel collezionismo poi.