Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Lancia Fulvia

Pro
  • Tenuta nel tempo
  • Design
Contro
  • Impianto elettrico
  • Finiture

Lancia Fulvia: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

La Lancia Fulvia rappresenta un nome molto evocativo per la casa torinese, dato che per oltre dieci anni ha rappresenta la sua berlina di punta in sostituzione alla Lancia Appia. Una berlina dalle dimensioni imponenti, un design pulito e squadrato che rappresenta tutta la classicità e la semplicità che solo Lancia sa fare, eppure al suo interno mantiene particolari unici e più dolci come i proiettori tondi o il cofano con un accenno di curve.Continua a leggere

Modelli alternativi

Durante i suoi anni di produzione la Lancia Fulvia venne prodotta in tre carrozzerie differenti, berlina, coupé e coupé sport Zagato, ma la versione che tutti ricordano e che è entrata nel cuore degli appassionati è la versione Coupé. Questa risultava essere un’icona di bellezza per la sua semplicità, due posti secchi ed una coda tronca che le donavano slancio e velocità. Lancia Fulvia non è mai stata definita un’auto bella da vedere, quanto una vettura apprezzata per le sue doti di comfort e di tenuta di strada che vennero mantenute anche nella versione Coupé che divenne famosa nell’ambito rally culminando con una vittoria nel 1972.

Scopriamo dimensioni, interni, motori, concorrenti e prezzi della Lancia Fulvia. 

Dimensioni Lancia Fulvia

Le dimensioni della Lancia Fulvia sono:

  • lunghezza 4,16 metri
  • larghezza 1,55 metri
  • altezza 1,40 metri
  • passo 2,48 metri

La Lancia Fulvia rappresenta la semplicità e la tranquillità che Lancia sa fare. La Lancia Fulvia tre volumi venne disegnata da Piero Castagnero che realizzò anche la versione coupé, e venne prodotta nello stabilimento di Chivasso. Se uno guarda di primo acchito una Fulvia tre volumi sembra uscita dalla matita di un bambino per linea e taglio, ma proprio questa sua austerità le conferirono lustro negli anni e rimase il simbolo di una vettura semi aristocratica. La versione Coupè invece adotta una line tronca, un cofano lungo e un abitacolo piccolo solo dalle linee che complessivamente risultano decisamente più morbide e piacevoli alla vista.

Le linee della Fulvia prima serie, aveva linee semplici ben delineate, che potevano assomigliare quasi alla semplicità di un semplice disegno di un bambino. Il frontale Fulvia prevedeva proiettori tondi e grossi, con al centro una griglia rettangolare e verticale, tipica degli stilemi dell’epoca di Lancia, il cofano presenta una sola nervatura centrale che sfuma sul parabrezza. Il fianco presenta una linea semplice, marcata e decisa evidenziata dalla modanatura cromata, che ricalca le linee dei dettami dell’epoca, linee squadrate e ben definite per capire il concetto di tre volumi. La parte posteriore riprende una linea semplice e chiara con un baule prominente e fanali a rettangolo affusolato che ricordano l’importanza di questa berlina. Chiudono gli esterni cerchi da 13 o 14 pollici.

La Lancia Fulvia Coupè invece allunga le dimensioni del cofano creando una curva maggiore verso il terreno in modo che sembra voglia mangiare la strada e guardare male chi si ha dava, i fari vengono inglobati nlla griglia fuoriuscendo leggermente, lateralmente si può notare come permanga la line decisa e sportiva, accentuata dalla coda tronca e dall’abitacolo piccolo. Chiude un posteriore simile a quello della berlina con gli stessi fari ed i paraurti cromati.

Interni Lancia Fulvia

Gli interni della Lancia Fulvia, rappresentano il simbolo del lusso, della semplicità e dell’accuratezza che solo Lancia sa dare. Si tratta infatti di assemblaggi ben curati che non lasciano nulla al caso, ma che sono in grado di regalare un senso di assoluto confort e lusso.

Gli interni della Lancia Fulvia berlina sono semplici, poltrone al posto dei sedili, largo uso dell’alluminio della radica per il cruscotto e nella strumentazione. Il cruscotto è lineare e trova posizione, davanti al posto di guida, un volante semplice e grande con due razze quasi come un timone. Dietro si trova un contachilometri semplice e lineare con tutte le indicazioni necessarie, compreso un orologio analogico. La plancia riporta le bocchette dell’aria in formato rotondo ai lati e tutto risulte essere semplice, lineare a pulito e soprattutto sulla stessa fila, cosa che era il must di quegli anni. La lunga leva del cambio si trovava tra i due sedili ed arrivava quasi all’altezza del cruscotto. L’Autoradio era l’unico elemento posizionato più in basso a favore dei due occupanti dell’abitacolo che o erano soli, nel caso della Coupè, oppure avevano altre due persone comodamente sedute dietro. IL comfort a bordo della Fulvia era ottimo, merito dei materiali utilizzati che erano all’avanguardia per l’epoca.

Motori Lancia Fulvia

Nel corso degli anni sono susseguiti numerosi tipi di motorizzazioni per la Lancia Fulvia dato che venne prodotta per più di dieci anni. Tutti i motori sono sempre rimasti al passo con i tempi e tutto sommato ben rapportati alla mole della vettura, ma il motore che più di tutti diede lustro alla Fulvia fu il 1.6 vincitore dai rally che era montato sulla versione Coupé che nel 1972 si aggiudicò il Campionato del mondo rally. Le prime versioni erano equipaggiate con un motore 1.1 da 58 CV, successivamente con l’introduzione del carburatore Solex i cavalli divennero 71.

Entrambi i motori erano accompagnati da un cambio manuale a quattro rapporti. Tutti i motori Lancia che vennero messi sotto il cofano della Fulvia erano dei V4 tipici della casa torinese. Successivamente, con l’arrivo della quinta marcia si assiste ad un incremento dei motori con il 1.3 HF da 88 CV che fece il suo debutto anche sulla versione Coupè, infine il motore per eccellenza della Lancia Fulvia era un 1.6 V4 da 132 CV, che rappresentava il fiore all’occhiello della gamma ed era in grado di postare egregiamente la mole della Fulvia consentendo così di rimanere al passo con i tempi. Certamente le prime versioni, se paragonate ad oggi, possono farci sorridere pensando alla mole che dovevano muore, eppure, per i canoni dell’epoca, riuscivano a farlo senza problemi.

Prezzi Lancia Fulvia

I prezzi della Lancia Fulvia risultano essere i più disparati, dato che si trovano numerose vetture in circolazione di anni ed allestimenti differenti. Non risulta infatti raro trovare modelli di Lancia Thema a poco meno di 10.000 euro per la versione berlina vicino a modelli che arrivano a ben più del doppio nel caso di un buon restauro per terminare con prezzi intorno ai 40.000 euro per modelli decisamente iconici come la Fulvia 1.6 HF Coupé. Tutto infatti dipende sia dalle condizioni della vettura, che dalla percentuale di restauro o mantenimento che le è stato eseguito nel corso degli anni, oltre che all’allestimento.

La versione base era denominata con la cilindrata, a seguire si trovava la S, infine l’HF. Queste erano quelle più belle che prevedevano interni specifici in pelle. Nota particolare per le versioni HF rally che sono pochissime e prevedevano solo versioni in pelle pieno fiore e rifiniture eccellenti che si sono mantenute negli anni.

La Fulvia Zagato rappresenta il fiore all’occhiello della gamma Lancia, ma non è facile da trovare sotto i 30.000 euro, il modello infatti era una versione più unica che rara.

Lancia Fulvia: concorrenti e conclusioni

La Lancia Fulvia si è sempre dimostrata una berlina del segmento C, sia negli anni 60 e 70 ha saputo affermarsi come una delle berline tre volumi più vendute in Italia. Sono poche queste vetture di lusso ad aver attraversato indenni così tanti anni ed aver maturato nel tempo persone e club in grado di apprezzare le doti di questa vettura che oggi si può trovare a prezzi concorrenziali regalando lusso e classicità degna dell’epoca che non tramontano mai, in particolare per quanto riguarda versioni difficili da trovare come le Zagato in buono stato, o le HF preparate da rally con motori iconici che da sempre sono unici per riuscire a farsi valere nei raduni per strappare un sorriso a qualche bambino che sta camminando per strada.

Sono diverse le concorrenti della Lancia Fulvia, per questa berlina e per la coupé si possono annoverare ancora oggi modelli iconici come l’Audi F103, la Fiat 1300 e la 124, l’Autobianchi A111, la Ford Cortina e Taunus, l’Opel Ascona, l’iconica Alfa Romeo Giulia, la Peugeot 304 che hanno dato molto filo da torcere ad una berlina come la Fulvia.

FAQ

Quante versioni esistono di Lancia Fulvia?

La Lancia Fulvia esiste in tre versioni: la berlina tre volumi, la versione coupé e la coupé Zagato.

Che motore monta la Lancia Fulvia HF Coupé?

La Fulvia HF Coupé monta un motore 1.3 da 88 CV, oppure un 1.6 da 132 CV.

In che anno è stata costruita la Lancia Fulvia?

La Lancia Fulvia venne costruita dal 1963 al 1976 nelle sue tre versioni.