Toyota Camry

toyota-camry

Toyota Camry

Inizio della vendita in Europa nel 1983

E dire che il suo programma prevedeva già da anni auto della classe media e media superiore. L’unico problema consisteva nel fatto che la casa giapponese non pensava che la Toyota Crown dal motore da 2,8 litri non esattamente parsimonioso o la lussuosa Toyota Century Royal con propulsore V12 potessero riuscire a trovare molti acquirenti fuori del mercato nazionale. Viceversa nella classe media la Toyota ha osato proporre negli anni Settanta modelli quali Toyota Corona o Cressida anche sui mercati europei. Come modello successore di questi ultimi nel 1983 è stata proposta la Toyota Camry, che dal 1998 è rimasta in programma insieme al nuovo modello della classe media Toyota Avensis. Dato però che, nonostante il corredo di serie superiore alla media e la generosa spaziosità, le cifre di vendita della Toyota Camry sono rimaste al di sotto delle aspettative, nel 2004 le berline di questa serie sono state ritirate dai mercati europei.

Toyota Camry berlina e dal 1986 anche SW

La prima serie della Toyota Camry a trazione anteriore è stata proposta tra il 1983 e il 1986 in versione berlina quattro porte nelle due varianti tre volumi o con coda spiovente.  Dal 1984, oltre al modello di base dalla cilindrata di 1,8 litri e una potenza di 55 kW (75 CV), erano disponibili anche una Toyota Camry con un propulsore più grosso da 2,0 litri e 68 kW (92 CV) e una versione turbodiesel da 2,0 litri e 55 kW (75 CV). Per la seconda generazione della Toyota Camry (1986 - 1991) la casa giapponese ha previsto anche una variante SW oltre alla berlina tre volumi. Il motore Diesel della nuova generazione sviluppava soltanto una potenza di 62 kW (84 CV). I motori a benzina dotati di marmitta catalitica della versione di base erano decisamente più potenti, e raggiungevano nella fattispecie quota 89 kW (121 CV). Il nuovo modello "top" della Toyota Camry con motore V6 da 2,5 litri sviluppava invece 118 kW (161 CV).

Niente più Diesel dal 1991

La Toyota Camry della terza generazione (1991 - 1996) si presentava con una carrozzeria lunga 4,72 metri, ovvero cresciuta di venti centimetri, le cui linee eleganti erano ispirate dai modelli Lexus di quel periodo. Una peculiarità della nuova generazione consisteva nel fatto che, mentre le berline continuavano ad essere prodotte in Giappone, le SW arrivavano dallo stabilimento Toyota situato negli Stati Uniti. Oltre alla maggiore generosità di spazio vi erano anche propulsori di nuovo sviluppo, che a bordo della Toyota Camry da 2,2 litri sviluppavano una potenza di 100 kW (136 CV) mentre il modello "top" con il suo motore V6 da 3,0 litri vantava una potenza di 138 kW (188 CV). Viceversa il Diesel della versione precedente è stato ritirato dal programma.

Niente più SW in Europa dal 1996

La Toyota Camry della quarta generazione (1996 - 2001) è cresciuta in lunghezza a 4,82 metri, dimostrando chiaramente di appartenere alla classe media superiore. Il design è stato reso più dinamico, mentre in compenso i motori hanno perso qualche CV, in adeguamento alle disposizioni della norma rispettivamente Euro 2 ed Euro 3 dal 2000. Nella versione modificata, il modello di base dalla cilindrata di 2,2 litri era in grado di sviluppare una potenza di 93 kW (126 CV), mentre il motore "top" V6 vantava una potenza di 135 kW (184 CV). Dal 1996 è stata eliminata dal programma anche la versione SW.

Più spazio dal 2001

Toyota o Lexus? La carrozzeria esterna della Toyota Camry della quinta generazione proposta in Europa dal 2001 al 2004 rendeva difficile rispondere a questa domanda. Anche l’abitacolo rielaborato della berlina dava l’impressione di viaggiare a bordo di un’auto della classe superire. In seguito all’aumento dell’altezza della carrozzeria di nove centimetri i passeggeri avevano più spazio libero a disposizione per il movimento del capo e grazie all’interasse allungato di cinque centimetri, c’era anche più spazio per le gambe. Anche i motori sono cresciuti: la nuova motorizzazione di partenza prevedeva un propulsore da 2,4 litri e 112 kW (152 CV), mentre il modello "top" V6 è stato dotato di un motore in alluminio da 137 kW (186 CV) che raggiungeva una velocità massima di 225 km/h. Il motore più piccolo raggiungeva invece una velocità di 210 km/h.