Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Kia Carens

Pro
  • Design
  • Praticità
Contro
  • Assemblaggi
  • Finiture

Kia Carens: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Kia ha sempre realizzato modelli in grado di creare successo e attirare un notevole pubblico, specialmente in un segmento che oggi non è più presente, quello delle monovolume. Con la Kia Carens la casa coreana ha saputo vendere un prodotto unico in grado di avere le dimensioni di una Kia Rio, ma l’abitabilità due volte maggiore e la possibilità di caricare tutto l’occorrente per una famiglia. La Kia Carens è una monovolume media del gruppo Kia, nata tra le prime nel 1999 ed importata in Europa solo nel 2000 e uscita dai listini nel 2019, dopo tre generazioni e un due restyling intermedi molto pronunciati che l’hanno resa al passo con i tempi. Continua a leggere

Modelli alternativi

La Kia Carens rappresenta il primo minivan della casa sudcoreana del suo nuovo corso stilistico. Sostituisce a tutti gli effetti la Kia Joice ed a oggi non c’è ancora né una nuova sostituta né una nuova versione per l’Italia.

La Kia Carens era concepita soprattutto per l’uso pratico quotidiano, ciò significava per i progettisti lo sviluppo di un veicolo di medie dimensioni facile da manovrare, con sedili posizionati in alto e una capacità di carico ampliata.

La Kia Carens rappresenta la porta d’accesso al mondo delle monovolume di Kia che negli anni ha saputo regalare vetture uniche e sempre al passo con il look e le dotazioni migliori sul mercato ad un prezzo contenuto. Sono state prodotte milioni di Kia Carens e oggi, quelle rimaste in circolazione sono ancora tantissime, nonostante qualche acciacco dovuto all’età.

Scopriamo dimensioni, interni, motori, concorrenti e prezzi della Kia Carens. 

Dimensioni Kia Carens

Le dimensioni della Kia Carens sono:

  • lunghezza 4,54 metri
  • larghezza 1,82 metri
  • altezza 1,72 metri
  • passo 2,78 metri

L’ultima Kia Carens a partire dal 2008 si è sempre posta come una monovolume semplice e divertente con una connotazione unica e relativamente spartana. Tutti almeno una volta l’abbiamo guardata e non abbiamo potuto far a meno di notare un frontale lineare tondo e ben evidente, merito della griglia imponente che riprende il classico Tiger Nose di Kia e che caratterizza il muso, insieme ai proiettori grandi a sviluppo verticale.

La conformazione a uovo a partire anche dal cofano, che risulta ampio e molto rigido, che con le due nervature che degradano sul parabrezza evidenziano le linee alte e slanciate della Kia Carens. Lateralmente la Kia Carens si presenta pulita e semplice, con un effetto bombato appena sopra alle maniglie delle portiere che donano una linea movimentata dalla Kia Carens ed al tempo stesso gli ampi vetri illuminano l’abitacolo.

La sua linea semplice riesce comunque ad appagare l’occhio, nonostante i cerchi da 16”, che in alcuni allestimenti diventavano da 17 pollici con un design lineare e slanciato nonostante le dimensioni. Chiude un posteriore anch’esso semplice e molto spartano dove predomina il lunotto schiacciato e, nella parte bassa, del lamierato che nasconde un portellone ampio con una soglia di carico relativamente bassa. Nella parte laterale si trovano fanali a sviluppo orizzontale molto grandi e lunghi con uno spoiler che vuole darne un accenno di sportività nonostante l’indole famigliare.

Interni Kia Carens

Gli interni della Kia Carens ricalcano, in maniera non del tutto fedele, quelli della Kia Rio dell’epoca che nel complesso risultavano essere semplici, me decisamente al passo con i tempi. La pancia regolare dalla linea curva con la plastica dura regalavano un aspetto di semplicità alla vettura. Nella parte centrale della plancia si trovava la radio che nelle ultime versioni poteva essere un navigatore satellitare con le connessioni Apple CarPlay e Android Auto.

Poco sotto i comandi del climatizzatore disposti ad ovale con un display al centro. Altra peculiarità della Kia Carens era l’altezza della leva del cambio che risultava essere in posizione rialzata al fine di agevolare le cambiate. Chi siede davanti al volante a tre razze, con i comandi principali in bella vista, può notare un contachilometri analogico chiaro e sempre ben visibile, con al suo interno gli indicatori del contagiri e della velocità, inoltre nella parte alta due anelli minori indicano l’acqua e il livello carburante, infine è presente un piccolo display monocromatico in grado di dare alcune informazioni della vettura e la temperatura esterna.

I sedili degli interni della Kia Carens si dimostrano semplici come il resto dell’abitacolo di buona fattura e con tessuti resistenti. I sedili risultano essere comodi per sette persone, anche se non molto contenitivi data la vocazione da vettura per la famiglia. Chiude l’abitacolo un bagagliaio da 103 litri a 570 avanzando la seduta, perfetto per caricare tutto l’occorrente per una famiglia, nel caso fosse necessario abbassare i sedili si hanno a disposizione 1650 litri.

kia-carens-interior

kia-carens-seats

Motori Kia Carens

Nel corso degli anni si sono susseguiti principalmente quattro motori sotto il cofano della Kia Carens. I propulsori erano principalmente una coppia sola tra benzina e diesel.

Questi andavano però a dividersi ulteriormente ottenendo così una gamma più ampia ed articolata che partiva dal piccolo motore 1.6 a benzina 16 V da 135 CV, molto apprezzato su altre vetture coreane non solo Kia, ma anche Hyundai.

Il 1.6 cc era disponibile sempre con le 16 valvole e i suoi 135 CV, con l’aggiunta dell’impianto GPL che poteva essere montato dalla casa madre al fine di migliorare le emissioni. Sul fronte diesel troviamo l’immancabile 1.7 CRDI che tanto ha dato alla casa coreana con le due versioni da 115 e 141 cavalli che erano in grado di mantenere bassi i consumi e regalare un buon spunto alla Kia Carens senza dimenticare la possibilità di essere utile a chi deve muovere grossi carichi. Tutti questi motori erano abbinati ad un cambio manuale a 6 rapporti, in alcuni casi, specialmente per le versioni più potenti, era possibile abbinarli ad un cambio automatico a doppia frizione.

Prezzi Kia Carens

I prezzi della Kia Carens risultano essere i più disparati, dato che si trovano numerose vetture in circolazione di anni differenti, il chilometraggio e le possibilità di utilizzo di questa vettura. Risulta infatti difficile collocarle un prezzo reale, soprattutto quando ormai i proprietari diventano più di due.

Da ricerche di mercato è emerso che tra 2.000 ed i 4.000 euro si può portare a casa una Hyundai ix20 delle prime serie, mentre sono necessari circa 8.000 euro per la seconda serie ed infine ne occorrono una cifra compresa tra i 13.000 ed i 17.000 euro per le ultime versioni del 2019, a prezzo più alto si trovano le versioni GPL, ma nel complesso la Kia Carens resta una vettura apprezzata e d’interesse per le persone che cercano una monovolume semplice, spaziosa ed a basso costo.

La Kia Carens usciva nelle versioni Class, Platinum e Cool, alla quali, nel corso degli anni, si aggiunsero anche le versioni High Tech e Business che erano le rispettive versioni aggiornate delle altre. All’epoca risultava ampia la lista degli optional, come il navigatore o i cerchi in lega da 17”. Ad oggi trovare una Kia Carens non risulta essere impossibile, data l’ampia possibilità di versioni prodotte e mercato che negli anni questa vettura ha mantenuto, risulta difficile trovare dei modelli che potranno rivalutarsi in futuro, forse ci saranno le versioni ultra accessoriate che potranno sempre contare su qualche rivalutazione maggiore.

Kia Carens: concorrenti e conclusioni

Le concorrenti della Kia Carens sono molto variegate, perchè il segmento di monovolume vero e proprio non è più di tendenza, tant’è che non esiste più, ma sono diventati tutti dei SUV, cosa che all’estero è accaduta anche per la per la Carens. La Kia Carens, nel corso della sua carriera, ha condiviso molte componentistiche con le altre vetture di casa Kia dell’epoca, come la Kia Rio e Venga al fine di contenere i costi di produzione e tener bassi i costi di vendita.

Quindi ora va per la maggiore il segmento SUV che vede offuscare le sfidanti della Kia Carens che permangono però nell’usato. Queste sono la sorella Hyundai Santa Fe, o ancora un must come Nissan Qashqai, la Volkswagen Sharan, la Seat Alhambra, la Fiat Ulysse e cugina la Lancia Phedra, o ancora ha dovuto vedersela sia con la Ford C-Max o la Toyota Corolla Verso.

Kia Carens, specialmente nelle prime versioni, ha venduto moltissime unità, merito di un prezzo in linea con i dettami dell’epoca ed una vettura che era in grado di coniugare molto spazio in piccole dimensioni, tutto questo, aggiungendo uno spirito maggiore d’innovazione venne raccolto dalla versione restyling, ma ad oggi non ancora stata presentata un’erede dell’attuale Kia Carens, che potrebbe dimostrarsi al passo con i temi, semplice, ma al tempo stesso perfetta per coniugare spazio, classe ed abitabilità degne della coreana.

FAQ

In che anno è uscita a Kia Carens?

La Kia Carens, la monovolume media di casa Kia, è uscita in Europa nel 2000.

Quanti posti ha una Kia Carens?

La Kia Carens è omologata per 7 posti, con un bagagliaio da 130 a quasi 1400 litri.

Quanto è grande una Kia Carens?

La Kia Carens è lunga 4 metri e mezzo, inserendosi a pieno nel segmento C del mercato, larga meno di 2 metri ed un passo di 2.8 metri.

Recensioni dei veicoli Kia Carens

28 Recensioni

4,3