Opel Crossland X - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Opel Crossland X

Opel Crossland X

Il B-SUV che sostituisce il monovolume

Entrata nei listini nel corso del 2017, la Opel Crossland X è un SUV/Crossover di segmento B, sostituta della Meriva. Con un mercato che tende sempre più verso questo tipo di carrozzeria, anche Opel, nel creare l’erede della monovolume compatta, ha scelto di spostarsi verso un segmento di maggiore appeal, con l’aiuto del Gruppo PSA, con il quale la Crossland X condivide piattaforma, meccanica e motori. Prodotta nello stabilimento Opel di Saragozza, la più piccola delle “X” propone un aggiornamento importante per rimanere al passo coi tempi con un mercato che ha lasciato il mondo dei monovolume in favore di crossover e SUV.Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Opel Crossland X - Colore carrozzeria

Opel Crossland X: com’è fatta, pro e contro

Basata sulla piattaforma PF1 del Gruppo PSA, la stessa di Peugeot 2008 e Citroen C3 Aircross, la Opel Crossland X ha una lunghezza di 4,21 metri, 1,76 di larghezza e 1,60 di altezza. Rispetto alla Meriva è più corta di 7 cm, ma al contempo è più lunga di 6 cm rispetto alla 2008 e alla C3 Aircross. Mantenendo quasi la stessa altezza del monovolume che sostituisce, il risultato è un mix tra i due segmenti.

Il design del Marchio si mantiene soprattutto nella zona frontale, dove c’è si può avere anche la fanaleria Full LED in optional, con richiami alla Mokka X ma con un paraurti più bombato e con una griglia che si differenzia nel contorno. Lateralmente si notano le dimensioni compatte, le forme più squadrate, anche se nel complesso le linee sono morbide, il tutto abbinato a cerchi che arrivano fino a 17 pollici. Il posteriore è la parte più simile a quello di un monovolume, molto stretto e con uno sviluppo verticale, dove però molto spazio è occupato dal paraurti con il lunotto posteriore un po’ sacrificato e, quindi, con scarsa visibilità. Il look da crossover è, però, garantito dai generosi passaruota e dalla piastra in plastica di che protegge dagli urti sia davanti, sia dietro.

All’interno ci sono diverse plastiche dure, ma l’abitacolo è ben equilibrato e accogliente, con gli stessi materiali che risultano ben assemblati. Nell’aspetto complessivo gli interni sono piuttosto sobri e funzionali, con il fascione della plancia che dona un po’ di colore all’abitacolo.

Ben funzionante il sistema di infotainment Navi 5.0 Intellilink, che ripropone le grafiche del sistema i-Cockpit di Peugeot 2008 e che propone la compatibilità con i sistemi di mirroring Apple CarPlay e Android Auto. Presente in opzione anche l’Head-up Display, per un tocco maggiormente premium e tecnologico alla zona interna, insieme alla piattaforma di ricarica wireless per lo smartphone.

A proposito di versatilità, la Opel Crossland X offre diversi vani portaoggetti, uno spazio per i passeggeri nella media e un bagagliaio che parte da 410 litri, fino a 1.255, tra i più capienti della categoria. In optional anche i sedili posteriori scorrevoli, che permettono di ricavare ulteriore spazio e di passare da 410 litri a 520 o di regalare maggiore spazio per le gambe.

I concorrenti sono molti e tra questi troviamo Renault Captur, Peugeot 2008 e Citroen C3 Aircross, Kia Stonic, SsangYong Tivoli oltre a modelli che offrono anche la trazione integrale, come la Fiat 500X, la Hyundai Kona, la Mini Countryman, la Suzuki Vitara, la Nissan Juke e la Mazda CX-3.

Opel Crossland X: allestimenti, motori e prezzi

La Opel Crossland X si basa su quattro allestimenti: Crossland X, Advance, Innovation e Ultimate.

Nella versione entry level, la Crossland X propone di serie pochi accessori, come i cerchi in acciaio da 15”, le luci diurne a LED, la Radio 4.0, il cruise control e l’assistenza alla partenza in salita. Sull’Advance si aggiungono principalmente i cerchi in acciaio da 16”, il clima Manuale e la Radio R4.0 intelliLink, mentre sulla Innovation ci sono i cerchi in lega da 16” Titan Gloss, la cornice superiore dei finistrini cromata, il climatizzatore bi-zona a controllo elettronico, la radio R4.0 intelliLink e lo skidplate cromato anteriore e posteriore. L’ultimo allestimento, il più alto offre in aggiunta rispetto all’allestimento precedente i cerchi in lega da 17” Technical Grey, il tetto Mineral Black, il Navi 5.0 intelliLink, il Panoramic Camera Pack, il Premium LED Pack e l’Opel Eye

La Opel Crossland X viene proposta esclusivamente con la trazione anteriore ed è disponibile con tre motori benzina, un GPL e un diesel.

Benzina

1.2 12V 82 CV, con cambio manuale a cinque rapporti.

1.2 T 12V 110 CV, con cambio manuale a cinque rapporti.

1.2 T 12V 130 CV, con cambio manuale a sei rapporti.

GPL

1.2 GPL 12V 82 CV, con cambio manuale a cinque rapporti.

Diesel

1.5 ECOTEC diesel 102 CV, con cambio manuale a sei rapporti.

I consumi medi si attestano tra i 5,2 l/100 km del 1.2 da 82 CV e i 5,1 l/100 km della 1.2 da 130 CV, passando per i 4,9 l/100 km della 1.2 da 130 CV. Per il motore a gasolio si parla di un consumo medio di 3,6 l/100 km, mentre per il GPL si parla di 5,4 l/100 km.

La Opel Crossland X parte da un listino di circa 17.000 euro. Per quanto riguarda i prezzi della Crossland X di seconda mano, questi sono disponibili sul sito di AutoScout24.

Opel Crossland X: conclusioni

In breve, la Opel Crossland X ha sostituito il monovolume precedente seguendo il trend di mercato, che vede i Crossover e i SUV dominanti. Le forme rappresentano un mix tra il segmento che lascia e il segmento in cui entra, con linee che pur essendo in linea con i SUV della gamma, rispettano alcuni canoni appartenenti alla Meriva, soprattutto al posteriore. Bene gli assemblaggi e le finiture, meno curati, invece, i materiali, mentre gli spazi sono ai vertici della categoria. Dal punto di vista tecnologico spicca il sistema di infotainment Navi 5.0 intelliLink presente, però, solo sul top di gamma, così come i fari full LED adattivi. Piuttosto ristretta la lista degli accessori con un’entry level abbastanza povera di contenuti. Per avere una buona dotazione bisogna arrivare a metà listino.