Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.

Citroen C4 Cactus

Pro
  • Spazio
  • Personalizzazioni
Contro
  • Mancanza dell’ibrido
  • Lunotto posteriore

Citroen C4 Cactus- dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

Venne lanciata nel 2014, la Citroen C4 Cactus ha rappresentato unicum per la casa francese.
Questo crossover ha una forte personalità, audace, moderna e dal design capace di unire stile ricercato e praticità, la Citroen C4 Cactus conquista la scena con la sua anima di auto fuori dagli schemi e dalle caratteristiche uniche. Continua a leggere

Modelli alternativi

L’ultima versione di questo C4 Cactus ha rappresentato il classico restyling di metà carriera che ha modificato sia l’aspetto estetico della vettura, specialmente all’anteriore, ma non ha modificato alcunché del comparto motori o a livello di bellezza.

A differenza di molte sue agguerrite concorrenti del segmento dei C-SUV, ha una linea che si potrebbe definire conservativa per la proposta offerta da Citroen che ha nel frattempo già lanciato modelli completamente elettrici come la e-C4 che rispetto alla C4 Cactus risulta essere 10 centimetri più lunga, essendo parte del segmento C plus.

Dalle forme addolcite e dal carattere mansueto, Citroen C4 Cactus si è aggiornata anche negli interni proponendo uno schermo centrale più ampio e, negli esterni, con nuove colorazioni utili a distinguersi nella monotonia del traffico cittadino. Non sono, invece, cambiate le dimensioni della C4 Cactus, così come lo spazio del bagagliaio che si dimostra nella media del segmento ma che risulta variabile grazie al divanetto scorrevole.

Molta la differenza tra la dotazione di serie dell’allestimento d’ingresso e quello top di gamma, ma sono diversi i pacchetti che permettono di livellare le differenze, come il Pack Navigation.

Scopriamo dimensioni, interni, motori, concorrenti e prezzi della Citroen C4 Cactus.

Dimensioni Citroen C4 Cactus

Le dimensioni della Citroen C4 Cactus sono:

  • lunghezza 4,17 metri
  • larghezza 1,98 metri
  • altezza 1,49 metri
  • passo 2,59 metri

Non sono state modificate le dimensioni della nuova Citroen C4 Cactus rispetto alla versione lanciata nel 2014 e che solo un anno dopo. Vinse il premio di World Car Design of the Year. In quegli anni il Gruppo PSA, di cui il marchio Citroen fa parte, stava lavorando alacremente al progetto A94 da cui avrebbe tratto origine la Peugeot 2008.

Da tale progetto si pensò di creare anche una corrispondente versione con il marchio del Double Chevron, ma non una sorta di “quasi-fotocopia” come nel caso dei crossover realizzati in collaborazione con Mitsubishi, bensì un modello che per personalità, stile e soluzioni pratiche si distaccasse in maniera più decisa dal modello Peugeot, in modo tale da compiere un ulteriore passo in avanti nel delineare i tratti distintivi dei modelli a marchio Citroën rispetto a quelli della Casa di Sochaux. Esteticamente la C4 Cactus risulta essersi modificata molto sul frontale, più che in altre parti della carrozzeria. Nuova risulta essere la disposizione delle luci a LED, con le sottili luci diurne che si sviluppano dal double chevron e con i gruppi ottici principali che si sono rimpiccioliti rispetto al passato.

Qui si ritrova il nuovo family feeling della Marca, con la nuova disposizione a Y già vista sul restyling di C3 e su nuova C4. Tutto lo spazio lasciato libero dalla modifica realizzata alle luci ha permesso di ottenere un paraurti più prosperoso, che fa quasi da contrasto alle linee morbide della C4 Cactus rimaste tali dietro il montante A.

Rimane sempre ampia la possibilità di personalizzazione, una delle caratteristiche vincenti di questo modello, con nuove tinte come la colorazione Khaki Grey e la Voltaic Blue abbinabili all’opzione del tetto nero o bianco. L’introduzione nei nuovi colori della carrozzeria aveva così ampliato a 70 le possibili combinazioni tra carrozzeria, tetto e i vari Pack Color, come il White, l’Anodized Blue, l’Anodized Orange e il Black.

Nuovi sono anche i cerchi da 16 e 17 pollici. Si è evoluto anche il disegno del motivo presente sulla terza luce dietro il montante C, un altro tocco di originalità che mantiene questa vettura al di fuori da tutte le convenzioni.

Chiudendo con le dimensioni della C4 Cactus, il bagagliaio parte da una capacità minima di 358 litri ma quest’ultima può essere aumentata a 400 litri grazie alla seconda fila di sedili scorrevole. In entrambi i casi, la capacità massima del bagagliaio è di 1.170 litri.

Interni Citroen C4 Cactus

Gli interni della Citroen C4 Cactus riprendono il concetto di ampia personalizzazione possibile come accade per gli esterni.

La vera novità nell’abitacolo è il debutto del nuovo display touchscreen centrale da 9 pollici di diagonale da dove si controlla gran parte delle funzioni dell’auto, ma non la regolazione del climatizzatore che è rimasta analogica anche in questa versione. Per il resto la plancia si conferma essere quella di sempre, bella da vedere, semplice ed innovativa, con un cruscotto che assomiglia ad un divano e risulta ampio e molto contemporaneo.

La leva del cambio risulta essere lunga e alta, le bocchette d’aerazione con la cornice in nero lucido dominano sulla parte alta della plancia mentre il quadro strumenti è in grado di proporre uno schermo interamente digitale dove sono riportate tutte le informazioni necessarie per il guidatore e la velocità è rappresentata numericamente. Questo piccolo schermo che ritroviamo anche nella prima versione risultava essere innovativo per l’epoca e di rottura ora dove i tachimetri sono digitali e grandi.

Citroen C4 Cactus sulla versione base propone invece un Touchpad capacitivo da 7 pollici senza navigatore, mentre il Mirror Screen con i protocolli Android Auto ed Apple CarPlay è di serie dal secondo allestimento. Altra mancanza dagli allestimenti entry level è ad esempio il climatizzatore automatico, mentre lo schermo da 9 pollici è di serie dall’allestimento Shine e propone il navigatore con mappe europee.

Non sono stati invece aggiornati i sistemi di assistenza alla guida, che rimangono 12: sono infatti assenti sia il Cruise Control adattivo, se presente il cambio automatico, sia il mantenimento attivo della carreggiata con azione diretta sullo sterzo.

citroen-c4-cactus-interieur citroen-c4-cactus-sitzplatz

Motori Citroen C4 Cactus

Nel corso degli anni si sono susseguiti principalmente cinque motori sotto il cofano della Citroen C4 Cactus. I propulsori erano principalmente tre benzina e due diesel, considerando la vocazione da tuttofare della francese risultavano essere perfetti.

Questi si suddividevano ulteriormente ottenendo così una gamma più ampia ed articolata che partiva dal piccolo motore 1.2 VTi a benzina da 75 o 82 CV, molto apprezzato per la sua dinamicità, anche se risaltava essere un po’ fiacco, per arrivare ad un più potente 1.2 e-THP da 100 CV che rappresentava il classico turbobenzina in grado di risultare essere ben rapportato alla mole della vettura.

Particolarmente innovativo era il motore 1.2 e-VTi che, nella potenza da 82 CV, poteva essere scelto anche con una variante micro ibrida al fine di contenere i consumi.

Sul fronte diesel troviamo l’immancabile 1.6 e-HDi che tanto ha dato alla casa francese con la versione da 92 CV che erano in grado di mantenere bassi i consumi e regalare un buon spunto alla Citroen C4 Cactus. Se questo non era sufficiente si poteva scegliere anche la versione 1.6 BlueHDi, ovvero lo stesso motore precedente, ma con l’immissione dell’additivo AdBlue per innescare una reazione chimica particolare e limitare l’inquinamento. La potenza totale era di 99 CV.

Tutti questi motori erano abbinati ad un cambio manuale a 5 rapporti per le versioni meno potenti, mentre diventavano 6 marce per quelli con più potenza.

In alcuni casi, specialmente per le versioni più potenti, era possibile abbinarli ad un cambio automatico robotizzato, in questo caso però la leva spariva e restavano solo dei pulsanti sulla console centrale.

Prezzi Citroen C4 Cactus

I prezzi della Citroen C4 Cactus risultano essere i più disparati, dato che si trovano numerose vetture in circolazione di anni differenti, il chilometraggio e le possibilità di utilizzo di questa vettura.

Da ricerche di mercato è emerso che tra 8.000 ed i 10.000 euro si può portare a casa una Citroen C4 Cactus delle prime serie, mentre sono necessari circa 15.000 per le ultime versioni del 2019, a prezzo più alto si trovano le versioni C-Series ed Elegance che arrivano anche intorno a i 18.000 euro in base alle condizioni del mezzo, ma nel complesso la Citroen C4 Cactus resta una vettura apprezzata e d’interesse per le persone che cercano una vettura innovativa, unica in grado di farsi riconoscere.

I prezzi della Citroen C4 Cactus partivano da 17.900 euro della versione d’ingresso con motore 1.2 PureTech 110 CV in allestimento Live e il cambio manuale a sei rapporti. Cinque gli allestimenti previsti per la C4 Cactus: Live, Feel, Shine, Shine Pack e C-Series.

La versione C-Series, viene proposta solo con i motori da 110 CV diesel/benzina, propone di serie cerchi in lega da 17 pollici, esterni C-Series che comprendono badge laterale, calotte retrovisori e inserto griglia anteriore particolare, interni C-Series con personalizzazioni varie, climatizzatore e tergicristalli automatici. Sono optional senza sovrapprezzo i cerchi da 17 pollici in fantasia Pearl Black e il tetto a contrasto nero.

Citroen C4 Cactus: concorrenti e conclusioni

Le principali concorrenti della Citroen C4 Cactus, facente parte del segmento delle crossover, sono moltissime e tutte molto agguerrite viste le immatricolazioni che continuano a registrare numeri impressionanti per questo segmento.

Nell’immaginaria cartina geografica del mondo troviamo l’Italia con la Fiat 500X seguita dalla Jeep Renegade, la francese Renault Captur e la Renault Arkana, la sorella Peugeot 2008 e Nissan Juke, le coreane Kia Stonic, Hyundai Kona, le giapponesine Suzuki S-Cross, Suzuki Vitara e le nuove Toyota Yaris Cross e CH-R, il trittico tedesco Volkswagen T-Cross, Seat Arona e Skoda Kodiaq, la nuovissima Opel Mokka.

Da quando è stata lanciata sul mercato nel 2014, la Citroen C4 Cactus si è sempre distinta per il suo stile unico, dinamico e all’avanguardia con motori parsimoniosi, offrendo sempre un look decisamente ardito ed anticonvenzionale, sempre in grado di attirare la clientela verso la Casa del Double Chevron.

Questo modello ha voluto nuovamente far segnare una nuova linea stilistica per la C4 che si adatta ai tempi ed al family feeling della casa francese facendo capire che rimane un suo modello di punta.

Inoltre, con questa versione la C4 ammorbidisce le linee e piace molto alle persone che cercano una vettura unica nel suo genere e che vogliono spiccare di personalità.

FAQ

Quando costava la C4 Cactus? 

La gamma della C4 Cactus partiva dall’allestimento Live offerto a 17.900 euro. 

Quante marce ha la Citroen C4 Cactus? 

Tutti i motori meno potenti delle Citroen C4 Cactus prevedono cambi a 5 marce manuali. I motori sopra i 100 cavalli invece possono adottare o un cambio manuale a 6 rapporti, oppure un automatico. 

Dove viene prodotta la Citroen C4 Cactus? 

La Citroen C4 Cactus veniva prodotta a Madrid, in Spagna. 

Recensioni dei veicoli Citroen C4 Cactus

11 Recensioni

4,5