Ford Galaxy - comprare o vendere auto usate o nuove - AutoScout24

Ford Galaxy

Ford Galaxy

Per famiglie numerose

La Ford Galaxy è una monovolume grande in vendita a partire dall'estate del 1995 e arrivata alla terza generazione. La prima generazione fu uno sviluppo congiunto con Volkswagen e SEAT e fu prodotta insieme alla VW Sharan dal giugno 1995. La Ford vendette le sue quote nel 1998 a VW e sviluppò indipendentemente un nuovo modello, introdotto nella primavera del 2006. Nel 2015 è stata presentata la terza generazione. Continua a leggere

Trova ora l'auto dei tuoi sogni

Oltre 2,4 milioni di veicoli nel più grande sito internet di annunci auto in Europa.

Ford Galaxy: com’è fatta, pro e contro

La vettura, gemella delle SEAT Alhambra e Volkswagen Sharan, è stata studiata per adattarsi alle esigenze del pubblico europeo. Grandi superfici vetrate e una forma dalle linee morbide e dai fari ellittici. Gli interni risultavano un mix di componenti Ford e VW, come la strumentazione e gran parte dei pulsanti derivati dalle Golf e Passat, mentre il disegno della plancia ricordava vivamente quello dalla Mondeo. Nell’aprile 2000, la Galaxy è stata modificata. L’esterno è stato adattato agli altri modelli del programma Ford nello stile e anche i motori furono rivisti e la potenza del motore aumentò. Allo stesso tempo sulla stessa nuova piattaforma fu introdotta la Ford S-Max, leggermente più piccola e solo a cinque posti (sette posti come optional), anch’essa prodotta in Belgio. La Galaxy, insieme all’S-Max, diventa il primo modello che affronta il Kinetic Design, che è stato utilizzato per la prima volta nello studio della Ford Iosis. Il nuovo modello è circa 18 cm più lungo del modello precedente arrivando a 4.82 metri. Un’altra peculiarità del Ford Galaxy è il sistema Fold Flat System condiviso con la Ford S-Max: garantisce una massima flessibilità e sfruttamento dello spazio interno della vettura. Il Galaxy (WA6) ha una terza fila di sedili di serie, che insieme al centro possono essere affondati completamente nel pianale. Tutti i sedili sono mobili singolarmente e dispongono di poggiatesta regolabili in altezza e cinture a tre punti. Una novità è il tetto di vetro panoramico posteriore di vasta portata con una barra centrale longitudinale con ripiani integrati. Nel maggio 2010, la seconda generazione ha ricevuto un lifting (Galaxy ‘10). All’esterno ci sono stati solo piccoli cambiamenti, quindi il veicolo ha ricevuto un cofano leggermente modificato e una nuova barra del tetto color argento, inoltre, i fanali posteriori sono stati passati alla tecnologia LED. Le funzioni opzionali includono un assistente di cambio corsia, il Ford Key Free System e la funzione Ford Power Start (sblocco/blocco e avvio senza chiave), un nuovo sistema audio premium con subwoofer e telecamera di retromarcia. La Galaxy era ancora offerta nelle linee di equipaggiamento Trend, Ghia e Titanium. Nel dicembre 2014 la produzione è terminata. Il 12 settembre 2015 è stata lanciata ufficialmente la terza generazione di Galaxy. Si basa sulla stessa piattaforma della nuova Ford Mondeo e della nuova Ford S-Max. Le concorrenti sono le maxi monovolume del passato e del presente come la Citroën C8, la Fiat Ulysse, la Kia Carnival, la Chrysler/Lancia Voyager, la Renault Espace, l’Opel Zafira e la Volkswagen Sharan.

Ford Galaxy: allestimenti, motori e prezzi

Per la prima Galaxy, Galaxy utilizzava prevalentemente i meccanici del Gruppo Volkswagen, in particolare il motore a benzina VR6 da 2,8 litri delle migliori versioni di Volkswagen Golf, nonché il turbodiesel TDI (Turbo Direct Injection) da 1,9 litri del Gruppo Volkswagen. Inizialmente solo la 2.0 quattro cilindri benzina utilizzava un propulsore Ford, derivato dal motore Ford I4 DOHC. Negli anni successivi, questa unità fu completata da una versione da 2,3 litri a 16 valvole vista per la prima volta nella Ford Scorpio. Questo motore è stato montato trasversalmente (come con sulla Escort RS2000) rispetto al montaggio longitudinale come nella Ford Scorpio. Il modello VR6 da 2,8 litri era disponibile anche con un sistema a quattro ruote motrici opzionale, tuttavia questo non riapparve sulla seconda generazione. Le motorizzazioni della seconda serie fanno parte della famiglia motoristica Duratec (motori benzina 2.0 da 146 cavalli e 2.3 da 161 cavalli) e Duratorque (motori diesel 1.8 TDCI da 100 e 125 cavalli, 2.0 TDCI da 140 e 2.2 TDCI biturbo diesel da 175 cavalli) e sono progettati dal gruppo Ford. Il diesel da 1,8 litri fu consegnato con un cambio manuale a cinque marce. La variante da 96 kW del motore da 2,0 litri fu inizialmente consegnata con un cambio manuale a sei marce e, su richiesta, con il Durashift 6-tronic. Successivamente, questo motore è stato offerto fino alla fine della sua disponibilità solo con la trasmissione automatica. Tutti i motori del secondo Galaxy soddisfano lo standard di emissione Euro 4, dal restyling del 2010 sono invece Euro 5. A parte la variante da 1,8 litri, tutti i diesel sono dotati di un filtro antiparticolato standard. In altri mercati, è stata offerta una versione da 92 kW (125 CV) del motore diesel da 1,8 litri. Negli anni i valori di consumo sono stati significativamente ridotti: la Galaxy, insieme alla S-Max, furono i primi modelli Ford a ricevere il motore turbo EcoBoost da 2,0 litri. Il precedente convertitore automatico di coppia è stato rimosso dal programma e sostituito dal cambio automatico PowerShift con tecnologia a doppia frizione, molto più veloce ed efficiente. Per l’ultima serie i motori., omologati Euro 6, sono gli stessi della S-MAX: fra questi spiccano gli Ecoboost da 1.500 cm³ e 2000 cm³ da 160 e 241 CV, e i turbodiesel TDCI con potenze che arrivano fino ai 209 CV. Nella terza edizione della monovolume debutta anche un cruise control attivo che regola automaticamente la velocità in base ai limiti indicati nei cartelli stradali, oltre alla trazione integrale, disponibile con le motorizzazioni TDCI da 150 e 180 CV. Sono disponibili due motori a benzina EcoBoost (1,5 litri con 118 kW (160 CV) e 2,0 litri con 177 kW (240 CV)) e un turbodiesel da 2,0 litri in quattro livelli di potenza (88 kW, 110 kW, 132 kW e come bi-turbo con 154 kW (120 CV, 150 CV, 180 CV e 210 CV). Con il passaggio allo standard di emissioni TEMP Euro 6d a giugno 2018, Ford ha rivisto ulteriormente la gamma di motori. La Galaxy di terza generazione è disponibile, in parte a pagamento, con equipaggiamenti e sistemi di assistenza completi, come i proiettori a LED adattivi con abbaglianti anabbaglianti, uno sterzo adattivo (regola l’assistenza dello sterzo alle rispettive condizioni di guida), sistema di riconoscimento dei segnali stradali con limitatore di velocità intelligente e l’ACC. Non mancano l’assistente di collisione con rilevamento pedoni, assistente di traffico incrociato, assistenza per angoli ciechi, assistente di cambio corsia, avviso di affaticamento alla guida, assistenza per chiamate di emergenza, il portellone posteriore elettrico e i sedili con funzione di massaggio. Una Ford Galaxy con 1.5 Ecoboost 160 CV Business parte da circa 37.500€, mentre la ricca Biturbo 240 CV Titanium arriva a superare i 48.800€. Per le quotazioni dell’usato potete trovarle nel sito Autoscout24.

Ford Galaxy: conclusioni

La Ford Galaxy è l’auto ideale per le famiglie da oltre 4 persone. Con spazio a bordo e modularità riesce a coniugare ogni esigenza. In sette si sta comodi, coccolati da sistemi moderni e nel pieno silenzio, ma non potete pretendere una guida sportiva, visti peso e dimensioni. La sicurezza invece non manca mai.

Recensioni dei veicoli Ford Galaxy

105 Recensioni

4,5