Passa al contenuto principale
Causa lavori di manutenzione attualmente la disponibilità di AutoScout24 è limitata. Questo riguarda in particolare funzioni quali i canali di contatto con i venditori, l’accesso o le modifiche ai veicoli in vendita.
alfa-romeo-147-gta-front-1100.jpeg

Alfa Romeo 147

1 / 3
alfa-romeo-147-gta-front-1100.jpeg
alfa-romeo-147-gta-back-1100.jpeg
alfa-romeo-147-gta-side-1100.jpeg

Pro

  • Design
  • Assemblaggi

Contro

  • Motori
  • Finiture

Alfa Romeo 147 in sintesi

Qui trovi una panoramica generale dell’auto Alfa Romeo 147 inclusi i dati relativi alle caratteristiche principali, alla motorizzazione, all’equipaggiamento e altre informazioni utili relative al modello dell’auto. leggi di più

Nuovo a partire da:€ 3.500,-*
Usato a partire da:€ 1,-*
*Prezzo più basso su AutoScout24 nel mese scorso

Alfa Romeo 147: dimensioni, interni, motori, prezzi e concorrenti

L’inizio della produzione dell’Alfa Romeo 147, la compatta derivante dalla 156, è fissato nel 1997. L’Alfa Romeo 147 resta fedele alla tradizione di sintesi fra compatta e vettura sportiva, anche se in questo caso la componente sportiva prende il sopravvento. Una perfetta vettura di segmento C in grado di farsi largo tra le moltissime rivali che nei suoi 10 anni di produzione, dal 2000 al 2010, le ha permesso di essere venduta in milioni di esemplari. Continua a leggere

Ti interessa la Alfa Romeo 147

Altre informazioni per la tua ricerca

Modelli alternativi

L'Alfa 147 offre, dunque, anche sui sedili posteriori, che a seconda delle versioni avevano anche una parta personale, spazio sufficiente per tre persone ed il bagagliaio, con un volume di 292 litri, è di dimensioni generose. Naturalmente anche l'abitacolo possiede tutti i comfort che ci si possono attendere da una compatta dell’epoca.

Meritano di essere sottolineate la comodità dei sedili anteriori e la collocazione ordinata degli strumenti e degli indicatori. Anche i dispositivi tecnici di sicurezza dell'Alfa Romeo 147 sono i più moderni. Inoltre, per quanto riguarda l'equipaggiamento dell'abitacolo, a seconda del numero degli optional desiderati, si può scegliere fra tre versioni.

Scopriamo dimensioni, interni, motori, concorrenti e prezzi dell’Alfa Romeo 147. 

Dimensioni Alfa Romeo 147

Le dimensioni dell’Alfa Romeo 147 sono le seguenti:

  • lunghezza 4,22 metri
  • larghezza 1,73 metri
  • altezza 1,44 metri
  • passo 2,54 metri

L’Alfa Romeo 147 deriva, sotto molti punti di vista dalle altre Alfa Romeo dell’epoca, molto infatti sia all’esterno sia all'interno si rifà alla 156, e da essa l’Alfa GT ne ha tratto le linee.

La parte più bella dell’Alfa 147 è senza dubbio il frontale ben sviluppato ed aggressivo che include un muso appuntito che termina con lo scudo Alfa romeo e poco altro. Nella parte superiore troviamo i proiettori piccoli a goccia che si inseriscono in due strisce che rendono aggressiva l’Alfa Romeo 147, nel secondo restyling questi proiettori hanno assunto una dimensione maggiore e le linee si sono affilate maggiormente.

Il cofano si presenta molto lungo e con solo due grandi nervature che degradano sotto al montante partendo dallo scudetto Alfa. Lateralmente l’Alfa Romeo 147 si caratterizza per una forma semplice, che rievocano la 156, ma adottano una coda tronca. La novità sta nella scelta di collocare la maniglia posteriore nel caso la si scelga a cinque porte. Questo perché se le maniglie anteriori sono alla consueta altezza, le due posteriori sono inglobate nel montante posteriore della porta, rappresentando una delle caratteristiche dell’epoca.

Chiudono il fianco di questa Alfa Romeo 147 cerchi in lega da 15 pollici che arrivavano fino a 18” a seconda della versione scelta.

Il posteriore invece si dimostra schiacciato e tagliente, come ogni hatchback, si vedono le linee possenti studiate in galleria del vento. La linea bassa dell’ampio portellone è in grado di far risaltare i fanali a sviluppo orizzontale che donano un look aggressivo alla 147, la parte bassa del paraurti lascia spazio per alcuni scarichi cromati.

Interni Alfa Romeo 147

Gli interni dell’Alfa Romeo GT risultavano essere semplici e ben assemblati con linee decise e pronti alle loro funzioni di vettura cittadina.

Nel complesso la plancia risulta lineare e piacevole alla vista con la parte centrale decentrata rispetto al guidatore, gli interni si presentano ben assemblati e l’abitacolo accogliente risulta ottimo per le finiture. Ci si accomoda su sedili decisamente più comodi e contenitivi rispetto a quelli visibili nell’Alfa Romeo 156 che risultano essere belli alla vista e con nuove cuciture.

Chi siede al posto di guida trova tutto il necessario dietro al volante tre razze con un quadro analogico con due contagiri che hanno un bordo argentato, nella parte centrale e due anelli più piccoli riportano gli indicatori dell’acqua e del carburante. Quasi a collana attorno a questi si trovano i principali indicatori e un piccolo display segna i chilometri e la temperatura esterna.

Ai lati della plancia si trovano le immancabili bocchette tonde, mentre al centro le bocchette sono rettangolari ed avvolte in un gruppo a loro dedicato

Subito in alto si trova l’autoradio con i comandi piccoli e discreti, i portavivande o un cassetto, a seconda delle versioni, ed i comandi del clima. Tutto è orientato verso il guidatore e nelle versioni più belle si trova un display con il navigatore.

Nel tunnel si trova la leva del cambio e del freno a mano a leva, oltre che una serie di portaoggetti.

alfa-romeo-147-gta-seats alfa-romeo-147-interior

Motori Alfa Romeo 147

Nel corso degli anni sono susseguiti alcuni tipi di motorizzazioni, sia benzina che diesel, inoltre ha ereditato alcune componentistiche dall’Alfa Romeo 156 ed in toto dall’Alfa 147.

Complessivamente i motori erano quattro a benzina e due a gasolio. Il motore base era un pacato 1.6 TS da 105 CV, che poteva arrivare anche a 120 CV risultando allegro e ben rapportato alla mole dell’Alfa 147, seguiva un 2.0 TS da 150 CV, con un cinque marce, successivamente venne presentato il più famoso 3.2 JTS V6 da ben 250 CV e 300 Nm di coppia appannaggio della sola Alfa Romeo 147 GTA, che era in grado di compiere lo spazio da 0 a 100 chilometri orari in appena 6,2 secondi.

Sul comparto diesel vide la luce un motore 1.9 che nella prima versione era un JTD con potenze di 100, 110 e 115 CV che successivamente divenne un JTDm 16 valvole da 120, 150 e 170 CV. Tutte le versioni base montavano un cambio manuale a 5 rapporti, inoltre il più potente adottò il badge Q2 che aveva un differenziale unico nel suo genere. Questa serie però divenne una serie speciale dell’Alfa Romeo 147.

Prezzi Alfa Romeo 147

I prezzi dell’Alfa Romeo 147 risultano essere i più disparati, dato che si trovano numerose vetture in circolazione di anni differenti.

Ovviamente i modelli più ricercati ed apprezzati sono per i collezionisti futuri o per chi vuole divertirsi sono le versioni GTA, Q2 e le storiche prime serie 2.0 benzina o le versioni speciali che entreranno di diritto nell’olimpo delle vetture da annoverare. Le versioni più belle della GTA si aggirano intorno ai 25.000 euro.

L’ultima versione dell’Alfa Romeo 147 si aggirano tra i 3.000 ed i 10.000 euro a seconda dell’anno e del chilometraggio raggiunto, senza dimenticare la motorizzazione efficiente. Bisogna invece conteggiare una cifra di circa 1.000 inferiore se si vuole portarsi a casa un’Alfa Romeo 147 prima serie.

L’Alfa Romeo 147 è stata proposta sul mercato italiano in due livelli di allestimenti: base ed Exclusive a dotazione comprende airbag frontali, laterali e per le ginocchia del guidatore, climatizzatore manuale, autoradio con lettore CD, fendinebbia, controllo elettronico di stabilità e controllo della trazione, capote elettrica in tela e cerchi in lega.

Il pacchetto Exclusive aggiungeva i sensori di parcheggio posteriori e il climatizzatore automatico con AQS, il cruise control, l'impianto HI-FI Bose Sound System a 5 canali e subwoofer, gli interni in AlfaTex e pelle, sedili con regolazione elettrica nello schienale e specchietti a regolazione e ripiegamento elettrico, visibility pack, comprendente accensione automatica dei fari, tergicristalli ad azionamento automatico e sensori anti appannamento e comandi radio al volante.

A queste versioni andavano aggiunte le versioni speciali come le Ducati Corse, la Q2, la Black Line, la T.I. che andavano ad abbellire il pacchetto dell’Alfa Romeo 147 in modo da cambiarne i prezzi e garantirne un buon successo di vendita lungo i suoi anni di produzione.

Alfa Romeo 147: concorrenti e conclusioni

L’Alfa Romeo 147, disegnata da Walter De Silva e Wolfgang Egger, ha rappresentato per il marchio del biscione, un modello molto competitivo nel segmento delle vetture compatte C prendendosi una larga fetta di mercato che prima era appannaggio di altre tedesche che erano in grado di conquistare la scena, ma il fascino italiano non passa inosservato, pertanto rimase tale fino al 2010 anno in cui questa Alfa Romeo 147 dovette lasciare il posto alla Giulietta.

Partiamo con le rivali storiche come l’Opel Astra, la Renault Megane, la beniamina del segmento, la Volkswagen Golf, la Fiat Tipo, insieme alle Fiat Brava e Bravo, la Nissan Almera, la Citroen Xsara e C4, le Peugeot 308, la Lancia Delta, la Volvo C30, l’Audi A3, la BMW Serie 1, l’Honda Civic e la Ford Focus insomma una pletora di nomi da far impallidire chiunque, ma l’Alfa 147 non ha mai battuto ciglio ed ha sempre conquistato il cuore di molti

Possono sembrare poche, ma tutte quante sono vetture uniche nel loro genere che richiedono molta voglia di guida e cure, oltre che essere assetate.

FAQ

Quanto costa Alfa Romeo 147?

L’Alfa Romeo 147 aveva un prezzo che oscillava tra i 17.000 euro fino ai 27.000 euro della Ducati Corse.

Quanto costava l’Alfa Romeo 147 GTA?

L’Alfa Romeo 147 GTA aveva un prezzo che si aggirava tra i 30.000 ed i 35.000 euro.

In che anno è uscita l’Alfa Romeo 147?

L’Alfa Romeo 147 uscì nel 2000.

Valutazioni sul veicolo per Alfa Romeo 147

44 Valutazioni

4,1