BMW Station wagon

bmw-kombi

BMW Station Wagon E30/5: la nascita di una sportiva Touring

Le BMW Station Wagon vengono immesse sul mercato dal marchio tedesco nel 1987, e nascono per completare la gamma della serie 3 che si componeva di una berlina 4 porte, una cabriolet ed una coupé. La serie 3 venne progettata per essere l'evoluzione della serie 2, molto più sportiva, compatta e manovrabile. La E30/5 conosciuta comunemente con il nome di E30 Touring riusciva a risolvere tutti i difetti di cui soffrivano le vecchie giardinette: per evitare che la station wagon perdesse rigidezza si lavorò sul tetto, che venne ispessito, soluzione che venne adottata anche per i lamierati laterali ed addirittura per i cristalli dei finestrini posteriori. Dopo la presentazione, avvenuta nel 1987, la commercializzazione avvenne nel 1988: 3 le versioni con motore a benzina, la 320i, la 325i e la 325iX, mentre solo una quella a gasolio, la 324td.

La serie 3 Touring: evoluzione senza confini

Dopo la prima versione della serie 3 Touring, si sono succedute diverse versioni ed aggiornamenti: ad ogni berlina lanciata sul mercato corrispondeva una versione Touring. È per questo che in commercio ancora oggi si trovano, come auto usate, la E36, la E46, la E91 e la F31. Ciascuna versione propone delle nuove caratteristiche, che vanno ad incidere sull'aerodinamica, sulla sicurezza e sulle prestazioni generali della vettura. Dopo la prima generazione, la E36 viene distribuita sul mercato fra il 1990 e il 2000. La vettura è molto più aggressiva e sportiva nell'assetto della precedente, ma mantiene la grande abitabilità grazie ad una capacità di carico maggiorata a 340 litri, considerando il solo vano bagagliaio. Il debutto della generazione successiva, la E46, avviene a Francoforte nel 1998, ma le prime E46 Touring si vedranno in circolazione solo nel 1999. Le novità della nuova serie riguardano il design esterno con montanti posteriori, lunotto e spiovente inclinati, ai quali corrisponde una superficie vetrata molto più ampia. Rispetto alla berlina da cui deriva, la E46 Touring monta dischi autoventilati. Questa BMW station wagon esce dalle scene del mercato del nuovo nel 2005, per lasciare il posto alla E91. La E91 nasce non tanto per fare concorrenza alla Mondeo Wagon o alla Passat Variant che si proponevano come delle vere familiari, quanto piuttosto per offrire una soluzione sportiva a coloro che necessitano di una vettura spaziosa, ma non intendono rinunciare alla grinta ed alla praticità tipiche del marchio BMW. Praticità, spazio e stile si ritrovano invece, a partire dalla metà del 2012 nella F31, degna erede della E91. L'auto, contemporanea nel design, regna indisturbata sulla concorrenza per lo spazio offerto nel vano bagagliaio, pari a 495 litri. Inoltre, la soglia del bagagliaio è ribassata, per agevolare il carico e lo scarico e le barre di alluminio interne consentono di evitare movimenti e cadute delle merci trasportate. Le motorizzazioni previste sono una versione a benzina ed una a gasolio: la prima alloggia il motore N20 sovralimentato con un turbocompressore Twin-scroll da 1997 cm³, in grado di erogare 245 CV; la seconda è un 320d da 174 CV.

Serie 5: lo stile familiare

Nonostante la Serie 5 sia stata introdotta sul mercato in versione berlina nel 1972, la prima versione Touring farà la sua comparsa solo nel 1991, quando fu presentata al Salone di Francoforte. La versione Touring si proponeva con le stesse motorizzazioni della berlina, nella versione 520i, 525i e 525iX da 24V tutte a benzina ed una versione diesel, la 525 TDs. La versione Touring della E34, poi M5 Touring, voleva contrastare l'ascesa nel settore delle station wagon di Mercedes-Benz, che acquistava sempre più consensi con la sua W124, e di Audi, con il suo modello di punta, L'Audi 100. Nel 1996 la E34 sarà sostituita dalla E39 e quest'ultima dalla E61, tutte identiche, tranne che nel posteriore alle corrispettive berline. Si giunge così alla F11 lanciata sul mercato nel 2010, che possiede un vano bagagliaio di 560 litri. Ogni motorizzazione prevista per la F11 è accompagnata da un cambio manuale a sei marce, oppure da un cambio automatico ad otto rapporti Streptonic.

BMW station wagon e il mercato delle auto usate

L'apprezzamento delle BMW station wagon da parte degli automobilisti ha generato negli anni un pubblico di appassionati fedeli al marchio, che ha continuato ad acquistare queste vetture dal mercato del nuovo. Ovviamente chi desidera viaggiare su una BMW station wagon, ma non vuole investire una somma troppo esosa, può sempre rivolgersi al mercato delle auto usate che pullula sia dei primi modelli, che di quelli più recenti, a costi che comunque restano più bassi rispetto al prezzo di listino.