Viaggiare comodi in gruppo a bordo di un bus a 9 posti

Che sia di piacere o di lavoro, che sia lungo o breve, un viaggio in compagnia ha notevoli vantaggi. Se poi la compagnia è numerosa, i vantaggi si moltiplicano: si dividono le spese, si socializza, si lavora o si sta in allegria. In tutte queste situazioni l'ideale è viaggiare su un bus a 9 posti.

Un bus di dimensioni ridotte

La scelta di un bus a 9 posti si rivela spesso la più utile, nel caso ci si debba muovere in gruppo. Questo mezzo nasce dalla trasformazione di un veicolo commerciale in uno adibito al trasporto di persone. Se alcuni anni fa il bus a 9 posti poteva sembrare un adattamento di fortuna, oggi si rivela uno strumento che unisce all'utilità un grande comfort di viaggio.

 

Adatto a famiglie numerose, gruppi di colleghi o comitive di amici, ha molteplici applicazioni: dal trasporto di clienti d'hotel al trasferimento di squadre sportive passando per i transfer aziendali, è pensato ormai per rendere il viaggio sicuro e comodo, in modo da consentire anche spostamenti su distanze molto lunghe.

Facciamo chiarezza su chi produce bus a 9 posti

Mentre fino a qualche anno fa il bus a 9 posti era un prodotto di nicchia, oggi quasi tutti i costruttori di autoveicoli ne propongono almeno un modello. Si va dalle tedesche Mercedes e Opel alle francesi Peugeot, Citroën e Renault, dall'italiana Fiat all'americana Ford. Le diverse case automobilistiche propongono una gamma molto ampia, che va dalle soluzioni più lussuose, pensate per i manager che vogliono impiegare il tempo di viaggio lavorando, agli allestimenti più economici.

 

In ogni caso i requisiti minimi sono l'affidabilità, la sicurezza e il comfort.

I modelli in commercio

Tra le proposte più eleganti e lussuose, si trova Mercedes Sprinter Kombi. Con le sue linee pulite ed eleganti, offre sedili ampi per il massimo comfort. I sedili sono abbattibili e quelli della seconda fila si possono ruotare di 180° per ricreare l'atmosfera di un salotto o di un ufficio. Anch'esso pensato per viaggiatori business, Renault Trafic Space Class ha vetri oscurati e sedili in pelle, nonché un tavolino centrale estraibile e luci da lettura.

 

Altra soluzione è Tourneo Custom di Ford. Anche in questo caso i sedili si possono disporre in 30 diverse configurazioni e il viaggio è reso piacevole da elevata sicurezza e sistema di infotainment che prevede funzioni multimediali e connettività Internet integrata.

 

È di Opel il bus Vivaro Combi, che aggiunge alla flessibilità standard la possibilità di sfilare i sedili della seconda fila senza nessun attrezzo, per creare più spazio per i bagagli. Questo modello ha un motore turbodiesel Euro 6, che unisce alte prestazioni e bassi consumi. Consumi molto contenuti anche per Fiat Ducato Persone, che monta un motore Multijet da 130 CV e ha un interno particolarmente spazioso per persone e bagagli.

 

Tra i modelli più economici, citiamo Citroën Jumpy Atlante, connubio di tecnologia e bassi consumi proposto in tre diverse lunghezze. Infine, dalle altre case francesi, arrivano Peugeot Boxer e Renault Master Combi che puntano su sicurezza e tecnologia.

Torna su