Schmitz Cargobull: obiettivo leader di mercato in Europa

Con un fatturato che non scende mai sotto le otto cifre, la multimilionaria Schmitz Cargobull ha festeggiato da un po' il suo 125° anniversario brindando alla sua costante crescita sul mercato.

 

Dalla sua fondazione, l'azienda con l'elefantino persegue l'obiettivo di diventare leader del mercato europeo nel settore degli autotrasporti industriali e sta portando a casa notevoli risultati nella sua scalata.

Dalle origini ad oggi

È il 1892 quando Franz Heinrich Schmitz fonda la Schmitz Cargobull ad Altenberge in Germania. La produzione cresce velocemente pur dovendo resistere alla guerra che infuria. Resistita al Primo Conflitto Mondiale, nel 1935 l'azienda inizia a produrre i primi semirimorchi non furgonati e furgonati.

 

Per tutto il corso della Seconda Guerra Mondiale e fino alla fine del anni '60 la ditta resta in Germania, espandendosi sul mercato tedesco (è del 1969 la costruzione dello stabilimento a Vreden, DE).

 

Dagli anni '70 inizia l'espansione europea: nel 1978 Schmitz Cargobull inaugura la divisione export TRAILER ENGINEERING di Zug (CH). Quella Svizzera è la prima di una fortunata serie di nuove aperture e ricostruzioni: nel 1980 aprono nuovi stabilimenti ad Altenberge e Berlino, nel 1991 ad Harelaw (UK), e nel 1997 a Schmitz-Gotha (DE). All'inizio del nuovo millennio Schmitz Cargobull si espande anche tramite stabilimenti satellite a Toddin (DE), Panevežys (LT), Saragozza (SP).

 

L'obiettivo futuro è conquistare l'intero continente Europeo, dove già esistono rivenditori in ogni Stato.

La flotta

La flotta del marchio con l'elefantino comprende anzitutto veicoli furgonati. In questa categoria rientrano i semirimorchi furgonati S.KO Express Box, S.KO CITY Box, i veicoli frigoriferi S.KO COOL e i semirimorchi furgonati con parete pieghevole; le motrici furgonate M.KO 7.7 FP 25, M.KO EXPRESS, M.KO COOL e quelle per la distribuzione e il carico continuo M.KO; i rimorchi furgonati A.KO, Z.KO (ad asse centrale) e Z.KO 8.1 FP 25 per il carico continuo.

 

Per quanto riguarda i veicoli centinati e spondati, le punte di diamante dell'azienda sono i modelli di semirimorchi centinati S.CS UNIVERSAL, S.CS MEGA, S.CS X-LIGHT, S.CS COIL e S.CS PAPER, e i veicoli spondati modello S.PR e S.PR BAU.

 

L'azienda si occupa anche di semirimorchi ribaltabili (modelli S.KI LIGHT e S.KI SOLID per cantieri e trasporti ingombranti, S.KI HEAVY con cassone in acciaio) e produce il cassone ribaltabile per motrici M.KI e il rimorchio ribaltabile con asse centrale Z.KI.

70 anni di innovazione nei veicoli refrigerati

Schmitz Cargobull è leader nel settore dei veicoli refrigerati da quasi 70 anni. Nel 1950 il brand produce la sua prima carrozzeria isolata e termicamente regolata, per la quale nel 1978 brevetta i pannelli Ferroplast e nel 1981 le guide di fissaggio del carico integrate a filo delle superfici.

 

Negli anni '80 e '90 i modelli diventano più lunghi e a due piani, e comprendono autoarticolati che impiegano l'autotelaio Rotos di produzione propria. Nel 1995 viene brevettata la tecnologia Ferroplastâ, evoluzione di quella del '78.

 

Novità degli ultimi anni sono il Load Spread Program per la ripartizione ottimale del carico sugli assi (2008) e il Ferroplast con tecnologia HDR (2010).

Torna su