Semirimorchi: veicoli pratici ed efficaci per spostare le merci in giro per il mondo

Il semirimorchio è un mezzo privo di motore adibito al trasporto su strada di grandi carichi di merci. Costituito da un ampio telaio con uno o più assi di ruote poste nella parte posteriore, questo tipo di veicolo è agganciato alla ralla del Trattore stradale che lo traina tramite un perno. Contro ralla e perno lo collegano al trattore stradale. La principale caratteristica che lo distingue dagli altri mezzi di trasporto è il fatto che il traino può essere sganciato e riagganciato e venire quindi trainato anche da altri trattori. Questa peculiarità lo rende adatto ai cosiddetti trasporti intermodali: il carico viene inizialmente posto su un vagone ferroviario, mentre il trattore stradale compie la tratta di viaggio su strada. Il carico potrà essere in seguito recuperato per tornare a costituire l´autoarticolato fino a giungere a destinazione. Questo permette quindi un trasporto merci molto libero e soprattutto consente di coprire grandi distanze e di effettuare anche trasporti via mare. I semirimorchi possono essere utilizzati anche in abbinamento a un sollevatore per l'asse posto più vicino alla cabina che permette di alzare l'intera struttura. In questo modo si può ottenere un significativo risparmio di carburante e una maggior riduzione del livello di usura degli pneumatici. Tuttavia quest´operazione è possibile solamente nei casi di trasporto di un carico molto piccolo o nullo.

Semirimorchi per ogni esigenza: dalle merci agli alimenti

Il semirimorchio può spostare anche tipi di merci diverse, a seconda della sua struttura: troviamo ad esempio il "centinato" classico, adibito al trasporto di merci generiche, i semirimorchi dotati solo di barre laterali, usati per le merci più lunghe e non particolarmente delicate e quelli frigoriferi, adatti al trasporto di materiali deperibili. Da non dimenticare, inoltre, i classici semirimorchi a container, importanti per i grandi trasporti, anche transnazionali. Le misure e la portata sono generalmente stabilite a livello nazionale ma con una politica europea sostanzialmente uniforme. Fra i modelli di semirimorchi più noti, il Cargobull della Schmitz, quelli della Renders e della Kögel.
Torna su